Traduzione: tutti gli snippet di TLH sul Pinterest di Cassandra!

La nostra Cassie (come forse già saprete) è sempre molto attiva su Pinterest… e la bacheca che ha dedicato a TLH è piena di piccoli estratti (che avremmo voluto pubblicarvi per Natale…). :)

Abbiamo pensato che vi avrebbe fatto piacere leggerli tutti, visto che aumentano di giorno in giorno… e quindi eccoli qui! <3

 

PS: sì, la sorpresina è questa. U___U

 

 

 

Il mondo era diventato bianco e nero. James vedeva soltanto mura crepate e annerite, e un pavimento frammentato, e polvere che brillava come gioielli di bigiotteria sparsi nel posto dove Barbara era caduta.

Il mondo era diventato bianco e nero. James vedeva soltanto mura crepate e annerite, e un pavimento frammentato, e polvere che brillava come gioielli di bigiotteria sparsi nel posto dove Barbara era caduta.

Cos’è quel sorriso?” chiese Matthew. “Sembra che tu stia per metterti a ridere.”

“Cos’è quel sorriso?” chiese Matthew. “Sembra che tu stia per metterti a ridere.”

“Potremmo sposarci,” disse [lei].

“Potremmo sposarci,” disse [lei].

“Nessun altro può vederti?”

“Nessun altro può vederti?”

“Benvenuti al Pandemonium.”

“Benvenuti al Pandemonium.”

Lucie lo cercò ancora nella foresta, ma non lo vide mai più.

Lucie lo cercò ancora nella foresta, ma non lo vide mai più.

“Ma io morirò o-ggi.”

“Ma io morirò o-ggi.”

Fino all’ultima ora.

Fino all’ultima ora.

“La casa è caduta in rovina,” disse [lui].

“La casa è caduta in rovina,” disse [lui].

Ma Lucie fissava il ragazzo che era entrato con loro. L’ultima volta che l’aveva visto era stato nella Foresta di Brocelind.

Ma Lucie fissava il ragazzo che era entrato con loro. L’ultima volta che l’aveva visto era stato nella Foresta di Brocelind.

“Anna può sedurre chiunque,” disse Matthew.

“Anna può sedurre chiunque,” disse Matthew.

“L’amore significa qualcosa per te?” chiese. “O è una cosa che la gente ti dona facilmente, nello stesso modo in cui tu doni giocattoli a un bambino?”

“L’amore significa qualcosa per te?” chiese. “O è una cosa che la gente ti dona facilmente, nello stesso modo in cui tu doni giocattoli a un bambino?”

E lì vicina a lei c’era Grace. Lucie ricordava Grace come una dodicenne posata e determinata, ma era decisamente diversa adesso. Fredda ma amabile, come una statua.

E lì vicina a lei c’era Grace. Lucie ricordava Grace come una dodicenne posata e determinata, ma era decisamente diversa adesso. Fredda ma amabile, come una statua.

Lucie aveva dieci anni quando incontrò il ragazzo nella foresta.

Lucie aveva dieci anni quando incontrò il ragazzo nella foresta.

“Penso e bevo troppo,” disse Matthew, “questo è il mio problema.”

“Penso e bevo troppo,” disse Matthew, “questo è il mio problema.”

“Hai la mia vita in quelle mani sbadate.”

“Hai la mia vita in quelle mani sbadate.”

“I ragazzi sensibili andrebbero protetti,” disse Anna.

“I ragazzi sensibili andrebbero protetti,” disse Anna.

 

 

EDIT: nuovi snippet!

 

« “Questo potresti lasciarlo a me,” disse Anna. »

« “Questo potresti lasciarlo a me,” disse Anna. »

« James sbiancò. “Lucie?” »

« James sbiancò. “Lucie?” »

« La luce della luna ammorbidì l’aspro oro degli occhi di James, trasformandolo in ambra scuro [NdT: credo che nella versione originale ci sia un errore di battitura – ovvero “ombra”, che dovrebbe, immagino, essere “ambra”. Ci ho tenuto comunque a specificarlo, ché potrei essermi sbagliata XDDD]. Quanto diversa sarebbe stata la sua vita se i suoi occhi non fossero stati il segno della sua diversità? »

« La luce della luna ammorbidì l’aspro oro degli occhi di James, trasformandolo in ambra scuro [NdT: credo che nella versione originale ci sia un errore di battitura – ovvero “ombra”, che dovrebbe, immagino, essere “ambra”. Ci ho tenuto comunque a specificarlo, ché potrei essermi sbagliata XDDD]. Quanto diversa sarebbe stata la sua vita se i suoi occhi non fossero stati il segno della sua diversità? »

« “Mi hai mentito,” disse lei. »

« “Mi hai mentito,” disse lei. »

« Una gioia traditrice le fiorì nel petto, e per un attimo si concesse di immaginarsi fidanzata con James, benvenuta nella famiglia di Lucie. »

« Una gioia traditrice le fiorì nel petto, e per un attimo si concesse di immaginarsi fidanzata con James, benvenuta nella famiglia di Lucie. »

« Non legatelo al letto, pensò Cordelia. Non tagliate i suoi bellissimi capelli. Li amava: erano scuri come quelli del padre, neri come la notte, cupi come un posto in cui puoi raccontare i segreti. »

« Non legatelo al letto, pensò Cordelia. Non tagliate i suoi bellissimi capelli. Li amava: erano scuri come quelli del padre, neri come la notte, cupi come un posto in cui puoi raccontare i segreti. »

« “Matthew?” chiamò James. “Matthew, sei tu?” »

« “Matthew?” chiamò James. “Matthew, sei tu?” »

« Cordelia sbatté le palpebre, confusa. “James?” “Ho sofferto ogni spina per te,” le rispose. “Lo farei di nuovo.” »

« Cordelia sbatté le palpebre, confusa. “James?”
“Ho sofferto ogni spina per te,” le rispose. “Lo farei di nuovo.” »

« “Fai attenzione a ciò che mi dici,” gli fece presente Grace. “Non c’è niente che io non possa farti fare.” »

« “Fai attenzione a ciò che mi dici,” gli fece presente Grace. “Non c’è niente che io non possa farti fare.” »

« “Smettila!” gridò James. Aveva la sensazione di star affogando. Era sempre stato timido… »

« “Smettila!” gridò James. Aveva la sensazione di star affogando. Era sempre stato timido… »

« Cordelia sentì che la schiena le si stava irrigidendo. “Accetto l’invito,” disse. “Andrò.” »

« Cordelia sentì che la schiena le si stava irrigidendo. “Accetto l’invito,” disse. “Andrò.” »

Traduzione: nuovo snippet da The Last Hours!

Shadowhunters, era da un po’ che Cassandra non ci caricava un nuovo snippet – ma direi che è valsa la pena di aspettare, visto che questo estratto è interessantissimo! :*

Viene (logicamente) dal primo romanzo di  TLH, e ha per protagonisti Cordelia, Lucie e Matthew.

 

Diteci che ve ne sembra! :)

 

 

 

 

 

 

Cordelia strinse la mano di Lucie mentre sobbalzavano per le strade nella carrozza dei Carstairs, circondate dal traffico sfocato degli omnibus, delle automobili e dei pedoni. Le pubblicità turbinavano intorno a loro. L’HOTEL HORSESHOE. UNA BIRRA PER TRE GHINEE. NUOVI BATTELLI A VAPORE. Insegne pubblicitarie di sarti e pescivendoli, di tonici per capelli e tinture a basso costo.
Matthew, seduto sul sedile imbottito davanti a loro, stava borbottando e imprecando tra sé, i capelli completamente in disordine.
“Faine,” mormorò. “Retrograde.”
“Che?” chiese Lucie.
“Penso che abbia detto faine retrograde,” rispose Cordelia. “Ma che intendi, Matthew? Sei arrabbiato con noi?”
Matthew si voltò di lato, in modo da poggiare le lunghe gambe sul sedile che gli stava di fronte, e da mostrare a Lucie e Cordelia il suo profilo. Era un bel profilo: i tratti di Matthew erano molto più delicati di quelli del fratello, che aveva un viso largo e forte. Matthew aveva un volto che sembrava pensato per essere dipinto sulla porcellana.
“Certo che no,” disse. “È semplicemente tremendo il modo in cui tutti loro trattano James.” Guardò Cordelia, e poi Lucie. “Lei sa, non è vero?”

Traduzione: nuovo snippet da The Last Hours!

La nostra Cassie ha appena pubblicato su Tumblr uno snippet (discretamente lungo, tra parentesi!) da TLH. :) L’abbiamo tradotto, e speriamo davvero che vi piacerà quanto è piaciuto a noi!

 

 

 

PS: ovviamente, l’estratto contiene SPOILER su Shadowhunters – Le Origini.

 

E, PPS (SPOILER): James è James Herondale, figlio di Will e Tessa; Christopher è Christopher Lightwood, figlio di Cecily e Gabriel; Matthew è Matthew Fairchild, figlio di Charlotte e Henry; Thomas è Thomas Lightwood, figlio di Gideon e Sophie. :)
Lo precisiamo perché spesso e volentieri ci vengono chieste delucidazioni in merito.

 

 

 

 

 

 

 

James urlò. Il fulmine parve dividersi davanti ai suoi occhi, e all’improvviso era di nuovo a Regent’s Park, inginocchiato sull’erba. Qualcuno lo stava tenendo saldamente per le spalle. “Jamie, Jamie, Jamie,” disse una voce in tono urgente, e James – il respiro che sembrava lacerarsi su e giù nel suo petto – cercò di concentrarsi su ciò che aveva davanti.
Matthew.
In quel momento tutto parve offuscarsi, a eccezione del viso di Matthew, dei suoi occhi verdi spalancati e scuri e fissi. Dietro di lui si mossero delle altre figure; sembravano simili alle forme che James aveva trovato tra le nuvole – rudimentali e intoccabili.
“Jamie, respira,” disse Matthew, e la sua voce era l’unica cosa costante in un mondo completamente capovolto. Erano passati anni da quando era successo per l’ultima volta. Anni. L’orrore per il fatto che fosse accaduto davanti a una folla di persone – “Mi hanno visto?” chiese con voce rotta. “Mi hanno visto trasformarmi?”
“Non ti sei trasformato,” rispose Matthew, “o, almeno, solo un pochino – forse giusto un po’ sfocato sui bordi…”
“Non è divertente,” ribatté James attraverso i denti serrati, ma l’umorismo di Matthew ebbe lo stesso effetto di uno schiaffo d’acqua fredda; James aprì del tutto gli occhi e vide Thomas e Christopher che lo guardavano. Si erano sistemati come per nasconderlo dalla folla in riva al lago.
“Alzati,” disse Thomas. “È la cosa migliore che tu possa fare, James; diremo loro che sei inciampato o caduto.” I suoi occhi nocciola erano ansiosi, mentre la sua voce era rassicurante. “Onestamente, tutta l’attenzione era rivolta ad Ariadne…”
Le mani di Matthew sulle spalle di James si trasformarono in una presa sulle sue braccia, e James venne rimesso in piedi dai suoi tre suoi amici. Christopher tirò fuori un fazzoletto da qualche parte e cominciò a spolverargli i vestiti. “Chris,” disse Matthew. Era l’unica persona al mondo a usare quel soprannome per chiamarlo, eccetto Anna. “Smettila. A chi importa se è impolverato? Era invisibile.”
“Ma adesso non lo è più,” fece notare Christopher.
“Dobbiamo tornare all’Istituto,” disse Matthew a James a bassa voce. “Se hai intenzione di diventare tutto – ombroso – all’improvviso, allora i Fratelli Silenti…”
“Non i Fratelli Silenti,” fece Thomas. “Solo Zaccaria.”

Traduzione: snippet di compleanno da The Last Hours!

Shadowhunters, vi carico in fretta e furia la traduzione di un nuovissimo snippet da The Last Hours che Cassie ci ha regalato per ringraziarci degli auguri di compleanno che le abbiamo fatto. :*

(Ora scappo di nuovo, ma giuro su Raziel di recuperare i saluti quanto prima!)

 

 

 

 

« Grazie!
Grazie a tutti voi per gli adorabili tweet e messaggi d’auguri; sono sopraffatta! Sto passando la giornata insieme alla mia famiglia, ma siete tutti nei miei pensieri e nei miei abbracci dati da lontano.
Un estratto di compleanno da The Last Hours: Will che fa così il padre. :) »

 

“Matthew mi ha raccontato ciò che è successo al parco,” disse Will con un tono così basso che nessuno, eccetto James, avrebbe potuto sentirlo. James lanciò un’occhiata tradita a Matthew, che si strinse nelle spalle e gli offrì un mezzo sorriso. Si poteva sempre contare sul fatto che Matthew avrebbe fatto la spia su James, se convinto di starlo facendo per il suo bene. “Grazie all’Angelo per Matthew, Thomas e Christopher.” Will toccò il viso di James. “Rimpiango di aver detto che la tua generazione stava sprecando il suo tempo tra feste, gite in barca e balli. Tutto ciò che voglio per te è che tu possa divertirti con mode inutili in tempo di pace e che non debba mai, mai trovarti in pericolo.”

 

Traduzione: vari piccoli snippet da The Last Hours!

Stanotte la nostra Cassandra ha pubblicato su Twitter alcune brevi frasi da The Last Hours. Le abbiamo raccolte e tradotte! :)

 

 

 

 

 

 

 

« Il cuore di James gli tremò nel petto. “Eravamo amici d’infanzia.” »

 

« “A prendere il tè con Anna Lightwood,” disse Cordelia. “Mi ha invitata.” »

 

« “Pensi che sia innamorato?” disse Anna. “Le persone sanno essere piuttosto orribili quando sono innamorate.” »

 

« “Ma è saggio dimostrare che James non è un lunatico?” chiese Matthew. »

 

« “Sono felice – penso che sia ora che più ragazze diventino tra loro parabatai,” disse Cecily. »

 

« “Will.” Tessa sprofondò accanto a lui nel letto. “Non c’è nessuna guerra.” »

Traduzione: nuovo snippet da The Last Hours!

Cassie ci ha regalato un brevissimo (e simpatico!) snippet da TLH. ;) A pronunciare la battuta è Matthew Fairchild – quello a cui la sta dicendo, invece, è James Herondale. XD
PS: più tardi vi caricheremo anche tutte le risposte che sta dando su Twitter!

 

 

 

« “Per favore, ricordati che sono io quello pallido con gli esaurimenti nervosi e tu quello cupo e meditabondo. È fastidioso quando mischi i nostri ruoli.” »

Traduzione: due nuovi post dal Tumblr della Clare!

La nostra Cassie ha caricato due nuove risposte sul suo account Tumblr. ;) Nella prima parla della forza e della vulnerabilità del nostro Alec – nel secondo, invece, di Matthew Fairchild e Will Herondale.

Vi segnaliamo che il secondo post contiene SPOILER DI NOTHING BUT SHADOWS (il racconto di Tales from the Shadowhunter Academy pubblicato ieri in lingua originale), quindi fate attenzione!

 

 

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie! So che hai descritto Alec come un personaggio sia forte che vulnerabile, ma non riesco proprio a capire come possa essere entrambe le cose. So che non sono opposti, ma proprio non concepisco come una persona possa essere forte e vulnerabile, perché non ho mai visto questi due tratti insieme in un personaggio, prima di Alec. Potresti magari farmi degli esempi in cui li mostra? Passa una bella giornata!

Un sacco di personaggi possiedono entrambi questi tratti, inclusi Alec, Jace e Isabelle. La capacità di essere sia forti che vulnerabili è una grossa parte di ciò che ci rende degli umani (e Shadowhunters!) emotivamente in salute. I personaggi che sono sì forti, ma non disposti ad ammettere la loro vulnerabilità, tendono a risultare dei rulli compressori. Si muovono e basta. A volte Jace e Isabelle imitano questo tipo di atteggiamento, ma via via che i libri vanno avanti, entrambi diventano più capaci di mostrarsi vulnerabili.

Ma qui stiamo parlando di Alec. Alec ha, in verità, cominciato la serie molto più disposto a essere vulnerabile dei suoi fratelli.

Esempi della forza di Alec? Alec è costantemente protettivo nei confronti delle persone che ama. In Città di Vetro, Jace dice: “Credo di aver fatto venire ad Alec un complesso sul tipo di guerriero che è, solo perché desiderava vivere.”

Alec è andato più e più volte in battaglia insieme al suo migliore amico, che prova un desiderio di morire. Badava a Jace e gli impediva di distruggersi. Col passare del tempo, Alec salva anche Isabelle, Magnus e un sacco di altre persone, in battaglia. Alec non prova il desiderio di morire che aveva Jace. In effetti, il suo era un desiderio di vivere. Non tutti sanno gettarsi in pericoli mortali senza pensare alla propria (e a quella altrui) salvezza. C’è forza nel proteggere ciò che si ama. I Nephilim potranno pure idealizzare i nobili sacrifici, ma sarebbero in grossi guai se tutti abbracciassero questa filosofia.

Da Città di Ossa:
“Tu non capisci,” disse Alec. “Non lo conosci. Io lo conosco. Pensa di dover salvare il mondo; sarebbe felice di uccidersi provandoci.  Volte pensa pure di voler morire, ma questo non implica che tu debba incoraggiarlo.”
“Non capisco,” gli rispose lei. “Jace è un Nephilim. È questo quello che fate: salvate le persone, uccidete i demoni, vi mettete in pericolo. Perché la scorsa notte dovrebbe essere diversa?”
Il controllo di Alec andò in frantumi. “Perché mi ha lasciato indietro!” urlò. “Di norma sono con lui, lo copro, gli guardo le spalle, lo tengo al sicuro…”

Sempre da Città di Ossa:
Clary lo seguì. “È più bravo di Isabelle?” chiese di nuovo. “Alec, intendo.”
“Più bravo?” disse [Jace]. “A cacciare i demoni? No, non davvero. Non ne ha mai ucciso uno.”
“Sul serio?”
“Non so perché. Forse perché pensa sempre a proteggere me e Izzy.”

E uno dei miei esempi preferiti della vulnerabilità di Alec viene da Città di Vetro:
Magnus lo stava fissando. Si era liberato dei restanti demoni Iblis e, eccezion fatta per loro due, la pizza era vuota. “Mi hai appena – mi hai appena salvato la vita?”
Alec sapeva che avrebbe dovuto rispondere qualcosa tipo:
certo, perché sono Shadowhunter ed è questo ciò che facciamo, oppure: è il mio lavoro. Jace avrebbe detto una roba simile. Jace sapeva sempre qual’era la cosa giusta da dire. Ma le parole che uscirono dalla bocca di Alec furono abbastanza diverse – e suonarono petulanti persino alle sue stesse orecchie. “Non mi hai mai richiamato,” disse. “Ti ho chiamato tantissime volte, e tu non mi hai mai richiamato.”
Magnus guardava Alec come convinto che avesse perso la ragione. “La tua città è sotto assedio,” rispose. “Le mura sono distrutte, e le strade sono piene di demoni. E tu vuoi sapere perché non ti ho chiamato?”
Alec strinse la mascella. “Voglio sapere perché non mi hai
richiamato.”

Alec non finge di essere duro. Non mette su una facciata per nascondere ciò che prova, come fanno Isabelle e Jace. È onesto. Quella vulnerabilità è parte di lui tanto quanto lo è la sua forza. »

 

 

 

 

 

 

SPOILER DA NOTHING BUT SHADOWS:
« “Perché Will [in Nothing But Shadows] dice: ‘Il tuo nome è Matthew, giusto?’, se lo conosce dalla nascita, conosce Charlotte e Henry e vivono tutti all’Istituto?

Non vivono tutti all’Istituto. Charlotte e Henry stanno a Idris, perché Charlotte è il Console, e quando vanno a Londra vivono nella casa londinese del Console, proprio come Josiah Wayland non viveva con Charlotte e Henry in The Infernal Devices. E Tessa e Will non passano molto tempo a Idris (solo le estati, come scopriremo più tardi), perché ci sono Shadowhunters a disagio con la discendenza di Tessa, e il lavoro di Will è a Londra.

James dice che Matthew sta a Idris con Henry, e Matthew spiega che lo fa perché vuole badare al padre. Tutto ciò ha portato a una situazione in cui James e Matthew, e Matthew e Will, in questo momento non si conoscono così bene. L’ultima volta che Will ha visto Matthew è stata a una festa di Natale, insieme a tanta gente e a bambini che correvano ovunque. Quindi è successo un po’ di tempo fa – e Matthew è cresciuto, come ci permette di dedurre il fatto che sia tanto più alto di James, ed è vestito in maniera sorprendente ed eccentrica. :)

Inoltre, Will è preso dal fatto che suo figlio è stato appena espulso dall’Accademia a causa della sua discendenza demoniaca, cosa sia seriamente irritante che dolorosa, e non si aspettava che il figlio più giovane di Charlotte e Henry avrebbe fatto scoppiare l’Accademia, gli avrebbe chiesto di portarlo a Londra e avrebbe continuato a blaterare di esplosioni. Non preoccupatevi, diventerà in un attimo “Zio Will” e Matthew verrà trovato addormentato sotto al pianoforte della stanza della musica e si scambieranno citazioni di Oscar Wilde mentre mangiano le aringhe affumicate. »

Traduzione: “TLH snippet – the Beautiful Cordelia”

Cassie ci ha regalato un nuovo snippet – uno su The Last Hours, questa volta, visto che è la serie che più le hanno richiesto su Twitter. ;)

 

Personalmente, arrivata alla fine ho urlato: “NO!”, perché avrei TANTO voluto poter continuare a leggere. Quindi, beh, mi auguro che avrete la stessa reazione anche voi! XD

 

 

 

 

 

 

 

 

Snippet da TLH1:

 

Cordelia lanciò un’occhiata oltre la sua spalla. “È – intendo, desidero anch’io parlare da sola con te, ma non siamo state tremendamente sgarbate a chiedere a tuo fratello di camminare dietro di noi?”
“Neanche un po’,” le assicurò Lucie. “Guardalo. È parecchio distratto, sta leggendo.”
Ed era così. James aveva tirato fuori un libro e lo stava tranquillamente leggendo mentre camminava. Sebbene sembrasse totalmente catturato da qualsiasi cosa stesse sfogliando con attenzione, riusciva comunque ad aggirare i passanti che arrivavano dal verso opposto, le sporadiche pietre e i rami caduti e una volta persino un ragazzino con in mano un cerchio, il tutto con un’ammirevole grazia. Cordelia sospettava che, se avesse provato a fare una cosa simile, sarebbe andata a sbattere contro un albero.
“Sei così fortunata,” commentò, malinconica, osservando ancora James.
“Santo cielo, perché?” Lucie la guardò con gli occhi sbarrati. Mentre quelli di James erano color ambra, Lucie aveva gli occhi di un grazioso azzurro, una sfumatura più chiara di quelli di suo padre. Il famoso blu scuro degli Herondale era stato ereditato dai bambini della sorella di Will.
Cordelia tornò a guardare davanti. “Oh, perché…” Perché puoi passare del tempo con James tutti i giorni? Dubitava che Lucie l’avrebbe considerato un qualche dono speciale; non lo sembra, quando si fa parte della stessa famiglia. “È un così bravo fratello maggiore. Se chiedessi ad Alastair di camminare dieci passi dietro di me in un parco, si assicurerebbe di restare incollato al mio fianco per tutto il tempo solo per irritarmi.”
“Pfft!” esalò Lucie. “Ovviamente adoro Jamie, ma è orribile, di recente, sin da quando si è innamorato.”
Avrebbe anche potuto lasciar cadere un ordigno incendiario sulla testa di Cordelia, visto l’effetto. Tutto sembrò sgretolarsi intorno a lei. “Si è cosa?”
“Innamorato,” ripeté Lucie; aveva l’aria di starsi divertendo a raccontare dei pettegolezzi. “Oh, non vuole dire di chi, perché è di Jamie che stiamo parlando, e lui non ci dice mai niente. Ma papà ha preso in considerazione tutti i suoi sintomi e dice che è sicuramente innamorato.”
“La fai sembrare una malattia.” La testa di Cordelia vorticava per lo sgomento. James innamorato? Di chi? Se l’era forse immaginato, lo sguardo che le aveva lanciato quando era scesa dalla carrozza?
“Beh, un po’ lo è, no? Diventa tutto pallido e lunatico e guarda fuori dalla finestra come Keats.”
“Keats guardava fuori dalla finestra? Non mi pare di ricordarlo.”
Lucie continuò a parlare, per nulla scoraggiata dalla domanda su se il poeta di gran lunga più romantico d’Inghilterra guardasse fuori dalla finestra o no. “Non dice niente a nessuno, solo a Matthew, che però è una tomba quando si toccano argomenti che interessano James. Una volta ho sentito per sbaglio un pezzo di una loro conversazione, anche se…”
“Sbaglio?” Cordelia inarcò un sopracciglio.
“Potrei essermi nascosta sotto a un tavolo,” rispose Lucie con dignità. “Ma solo perché avevo perso un orecchino e lo stavo cercando.”
Cordelia soppresse un sorriso. “Continua.”
“È sicuramente innamorato, e Matthew ritiene certamente che si stia comportando da sciocco. A lui la ragazza non piace.”

Traduzione: i figli di Charlotte e Henry

Cassandra ha risposto a una domanda davvero interessante sui figli di Charlotte e Henry (e, in generale, sulla possibilità che i personaggi di TID/TLH abbiano avuto più figli di quelli che conosciamo). ;) Speriamo vi piaccia!

 

 

 

« “Lottie e Henry avevano altri figli? O solo due, Charles e Matthew?

In TLH, Charlotte e Henry hanno due figli: Charles e Matthew. Hanno anche delle figlie molto giovani.
Le ragazze non compaiono sempre sugli alberi genealogici – nel senso, se Owen Herondale aveva una sorella, magari sull’albero lei non c’è – perché gli alberi genealogici seguono il nome di famiglia, e le ragazze non lo trasmettono. Sì, è patriarcale e sessista, ma l’albero genealogico va inteso come un “oggetto trovato”, quindi è quel che è. :) »

Traduzione: snippet da TLH!

Cassie ha risposto a un paio di domande su The Last Hours – e, piuttosto a sorpresa, ci ha regalato anche un primo estratto dal romanzo! :)
Lo trovate qui in basso, alla fine del post.

 

 

 

 

« “Riguardo ai Dark Artifices, Jem e Tessa giocheranno un ruolo simile a quello di Will e Tessa in The Last Hours? Mi è piaciuto leggere della loro relazione negli Infernal Devices, e lo snippet in Città del Fuoco Celeste. So che hai parlato in un post precedente di come lasciar andare i personaggi sia una parte della vita, ma JESSA. Sei eccezionale, i tuoi libri sono eccezionali, e Jem Carstairs è eccezionale.

Aw.

Direi che giocano un ruolo molto diverso, perché Jem e Tessa non sono i genitori di nessuno dei personaggi di The Dark Artifices.

Sì, Jem è un lontano parente di Emma dalla parte di suo zio Elias, ma né lui né Tessa sono genitori di uno dei Nostri Eroi in TDA. Non sembrano neanche abbastanza vecchi da poter essere i loro genitori. Hanno più, non so, un ruolo alla Magnus.

Al contrario, Will e Tessa sono i genitori di James e Lucie. Sono ovviamente molto legati alle loro vite, li amano enormemente, e sono le persone a cui James e Lucie passano la vita a paragonarsi, e da cui cercano approvazione e amore. Sono pure una generazione più vecchi. I loro amici sono Jem, Gideon, Cecily, Gabriel, Sophie, Charlotte e Henry. I loro bambini sono i loro bambini, non i loro compatrioti.

So che Tatiana Blackthorn (nata Lightwood) è l’antagonista in TLH. Vorrei solo sapere, per curiosità, se è rimasta vicina a Gabriel e Gideon, e se ha partecipato ai loro matrimoni. (È stato inoltre allora che ha cominciato a preparare la sua ‘vendetta’?)

Beh, è un’antagonista. Potrebbe non essere la sola. E non è rimasta vicina a Gabriel o Gideon. Li odia.

Ciao, Cassie, non vedo l’ora che esca TLH, e vorrei sapere che genere di relazione c’è tra Lucie e Matthew. :)

Lucie adora Matthew. È il parabatai di suo fratello. Tutti amano Matthew. È una di quelle persone che piace a tutti. Estratto:

Matthew gli porse le mani. “Pax,” disse in tono lusinghiero. “Ci sia pace tra noi. Puoi versarmi il resto del Porto in testa.”
Le labbra di James si piegarono in un sorriso. Era impossibile rimanere in collera con Matthew. Era quasi impossibile arrabbiarsi con lui.
»