Foto promozionali della 1X05, “Moo Shu To Go”!

Shadowhunters, ci siamo rese conto di non avervi caricato né la “sinossi” né le foto promozionali/still della quinta puntata, “Moo Shu To Go”! Trovate tutto qui di seguito. :)

 

 

Alec si ritrova diviso tra il senso del dovere e la lealtà verso Jace in “Moo Shu da portar via”, un nuovo episodio di Shadowhunters, in onda martedì 9 febbraio [NdT: dal 10 febbraio disponibile su Netflix]!

 

 

 

Annunci

Traduzione: uno snippet di Pale Kings and Princes + i nuovi messaggi di Cassandra!

Abbiamo un po’ di materiale nuovo per voi, cari Nephilim! ;) Uno snippet, un post di Tumblr e svariati tweet. Speriamo che vi piacciano!

 

 

 

 

 

Ecco il brevissimo snippet (dal sesto racconto de Le Cronache dell’Accademia Shadowhunters):

 

“Helen Blackthorn,” disse la ragazza. “Figlia di Andrew Blackthorn e di Lady Nerissa. Della Corte Seelie.”

 

 

Questo è il nuovo post di Tumblr (in cui annuncia Nicola Correia Damude come Maryse):

 

« “Ehi, Cassie, sai se hanno già preso Maryse? :)

Sì, l’ho incontrata sul set mentre le pettinavano i capelli. Il suo nome è Nicola Correia Damude.

 

tumblr_inline_nrjy2xqxmA1r0ww6i_500
C’è un motivo particolare per cui non ci hanno ancora rivelato chi farà Maryse in #Shadowhunters? Spero che lo show stia andando bene! Nella selfie con Emeraude stavi benissimo, comunque. :)

Non hanno fatto un annuncio per Maryse perché ‘annunciano’ solo quelli che chiamano ‘membri ricorrenti del cast’. Non so cosa renda qualcuno un membro ricorrente del cast, ma potrebbe dipendere dal numero di episodi in cui quell’attore compare. Nelle prossime settimane sceglieranno altri personaggi che conosciamo grazie ai romanzi, inclusi altri membri della famiglia Lightwood. »

 

 

Questi sono i tweet, invece:

 

« “Sai se hanno già registrato la scena del bacio di Jace e Clary?” Ah! Kat e Dom ne stavano parlando, ma non posso dire se è già stata girata. »

 

« “Perché Simon è al matrimonio di Helen e Aline? Non è che sia un loro buon amico.” È l’accompagnatore di Isabelle. »

 

« “Che ne pensi dei libri che sono rivisitazioni?” The Last Hours è una rivisitazione di Grandi Speranze. »

 

« “Trovi difficile scrivere le scene di morte dei personaggi?” A volte. »

 

« “C’è qualche personaggio che hai creato sapendo sin da subito che sarebbe morto?” La maggior parte dei personaggi che muore viene creata con questa consapevolezza. »

 

« “Meliorn, la Regina della Corte Seelie e Camille sono tutti stati presi, anche se compaiono come minimo nel secondo libro. Mi stavo solo chiedendo come funzionerà.” Non credo che abbiano preso la Regina della Corte Seelie. »
« “Mi chiedevo se tu sapessi come funzionerà il personaggio di Camille in questa prima stagione, ammesso che si basi solo sul primo romanzo. Grazie per la risposta. :)” Sarà un mix di libri diversi. »

 

« “Jem cercherà di insegnare a Emma a suonare il violino? Lo suona ancora, giusto?” Emma lo suonerebbe davvero malissimo! »

 

« “Cassie, quand’è che Julian ha iniziato a fumare? Per favore, Cassie, rispondimi.” Non fuma [NdT: non più. È un tratto del personaggio che la Clare ha eliminato già da tempo]. »

 

« “Hanno già preso Jordan? Chi è?” No, nessun Jordan. »

 

« “Perché Jordan? Perché non sarebbe stato meglio [uccidere] Maia?” Perché la morte di una donna è sempre migliore della morte di un uomo, però? :/ Maia mi piaceva molto più di Jordan. »
« “Amo Maia! È un personaggio così casualmente cazzuto.” Adoro Maia. »

 

« “Quando Clary ha creato la runa che permette di vedere la persona che si ama di più, Simon ‘sembrava perplesso’… chi ha visto?” Clary. »

 

« “Cassandraaa… Cosa succederà a Tessa e Jem? Voglio dire, in seguito, e si sposano[?]” Vedremo! »

 

« “Sapevi cos’avresti scritto prima di iniziare il romanzo, o hai inventato mentre scrivevi?” So quasi sempre cosa scriverò. »

 

« “Maia è uno dei miei personaggi di supporto preferiti. Sai se comparirà nella prima stagione?” Non ho visto niente che mi suggerisca che ci sarà. »

 

« “Lady Midnight è una Sorella di Ferro?” Potrebbe essere qualsiasi cosa. »

 

« “Jace avrà un accento americano o inglese?” Americano. »

 

« “Hai già sentito l’accento? Lo approvi?” Finché non siamo andati a cena, non ricordavo che fosse inglese. »

 

« “Cassie, riguardo il casting di Sebastian? È uno dei miei preferiti. <3 Sai qualcosa a riguardo?” Non compare se non nel terzo libro, però. »
« “Lo so, ma alcuni personaggi del secondo sono già nella serie.” Sì, e immagino che potrebbero inserire prestissimo Sebastian, ma hanno già un sacco di personaggi. »

 

« “E se Will non fosse davvero morto? Se Jem l’avesse salvato proprio all’ultimo minuto e ora anche Will fosse un Fratello Silente?” Ma Jem da cosa l’avrebbe salvato? Da una morte normale? Perché dovrebbe fargli qualcosa di così orribile? »

 

« “Rimpiangi di aver ucciso qualcuno dei tuoi personaggi?” No. È sempre divertente quando le persone me lo domandano. :) »

 

« “Penso che Max, Church e il Presidente Miao meritino tutti degli annunci. Tu?” Voglio dire, in un mondo ideale. Uno dominato dai gatti. »

 

« “Ehi, Cassie, mi incuriosisce sapere chi è l’antenato di Clary. Matthew o Charles?” Vedremo. :) »

 

« “Cass, e la mamma di Simon [nel telefilm]? Puoi dirci qualcosa di lei?” Elaine? Mi sono imbattuta in lei sul set insieme a Simon e Maureen, ma non so chi la interpreti. Oi. »

 

« “Ti sei imbattuta pure in Rebecca, o l’hanno tagliata dal copione finale?” Non l’ho vista. Ma questo non significa nulla! »

 

« “Che tipo di musica piace a Jem? La cosa mi incuriosisce molto, non saprei.” Penso che stia imparando a conoscere la musica moderna. »
« “Oooh, condividi con noi una playlist di Jem! Amerei leggerla!” Penso che sarebbe divertente, perché Jem è un uomo davvero anziano e probabilmente ha gusti da nonno. »
« “Ascolta i One Direction?” Immagino di no. Forse il jazz. È un uomo davvero vecchio! »

 

« “Jonathan potrebbe essere bisessuale? Potrebbe trattarsi di una cosa reale? Perché io penso di sì.” Jonathan è così incasinato. Non me la senso di assegnargli una sessualità umana. »

 

« “Prenderanno Sebastian, o sarà così solo se lo show avrà una seconda stagione? La prima è sul primo romanzo?” La prima stagione non è sul primo romanzo, ma dubito che arriveranno fino a Sebastian. »
« “Oh. Quindi stanno intrecciando i libri?” Non ho visto niente dal terzo libro in poi. »

 

« “Ciao, Cassie, mi chiedevo chi interpreterà Max e come funzionerà la sua presenza nello show. Ci sarà? Lo sai? Puoi dirlo? Grazie.” Non posso dire niente ancora! »

 

« “Ciao, Cassie, Raphael è mai uscito con qualcuno? (Ragnor?)” No, non è mai uscito con nessuno, né è mai stato innamorato. »

 

 

Un messaggio vecchio che avevamo saltato:

 

« “CASSIE, NON INTERPRETERAI UNA FATA NELLO SHOW?” Non ci sono fate… »
« “Come sarebbe a dire che non ci sono fate? Meliorn e la Regina della Corte Seelie sono fate. Vanno nella loro corte, per l’amor di Dio.” Non si chiamano fate, nello show. Pure la loro mitologia sembra diversa, così come le cose che sanno fare. Ma forse vi piaceranno! »
« “E come le chiamano?” Seelie. »

Extra tradotto: “Isabelle difende Jace”

Secondo regalo della giornata (e forse anche ultimo; nel caso, domani aspettatevene un terzo!): una scena tagliata di Città di Cenere in cui Izzy si scontra con l’Inquisitrice per difendere Jace. :)
Speriamo vi piaccia!

Questa scena era in una ARC di Città di Cenere, salvo poi essere successivamente eliminata. È un buon passaggio per Isabelle, credo, ma non era davvero necessaria per la storia. Comincia esattamente in cima alla pagina 288 della copia hardback americana del libro.

“Molto comodo. Tutti sono o incoscienti o apparentemente deliranti,” disse l’Inquisitrice. La sua voce affilata come un coltello tagliò la stanza, zittendo tutti. “Nascosto, sai perfettamente che Jonathan Morgenstern non dovrebbe essere in casa tua. Sarebbe dovuto essere rinchiuso nell’appartamento dello stregone, sotto la sua custodia.”
“Ho un nome, sai,” fece Magnus. “Non,” aggiunse, come se avesse avuto un ripensamento sull’interrompere l’Inquisitrice, “che questo importi, davvero. In effetti, scordatevi tutto.”
“Conosco il tuo nome, Magnus Bane,” rispose l’Inquisitrice. “E so anche parecchie altre cose che ti riguardano. Sei stato cresciuto dai Fratelli Silenti di Madrid nel Diciassettesimo secolo. Ti hanno dato loro il nome, e spedito nel mondo a sedici anni. Conosco le cose che hai fatto, cose che preferiresti che restassero nascoste. Ti ci è voluto tutto questo tempo per farti una reputazione; una mia parola potrebbe nuovamente distruggerla. Quindi rifletti molto, molto attentamente su se desideri restare coinvolto in questa situazione. Hai già fallito una volta a fare il tuo dovere; non avrai un’altra possibilità.”
“Fallito a fare il mio dovere?” Magnus aggrottò la fronte. “Semplicemente portando qui il ragazzo? Non c’era nulla nel contratto che ho firmato in cui si dicesse che non potevo portarlo con me a mia discrezione.”
“Non è stato questo il tuo fallimento,” disse l’Inquisitrice. “Lasciare che incontrasse suo padre la scorsa notte, quello è stato il tuo fallimento.”
Ci fu un silenzio sorpreso. Alec balzò in piedi, gli occhi che cercavano quelli di Jace – ma Jace non rispose allo sguardo. La sua espressione era una maschera.
Luke parlò per primo. “Tutto ciò è ridicolo,” disse. Clary l’aveva visto così arrabbiato solo di rado. “Jace non sa neanche dov’è, Valentine. Smetti di perseguitarlo.”
“Perseguitare è ciò che faccio, Nascosto,” rispose l’Inquisitrice. “È il mio lavoro.” Si voltò verso Jace. “Adesso di’ la verità, ragazzo,” disse, “e sarà molto più semplice.”
Jace sollevò il mento. “Non sono obbligato a dirvi niente.”
“Davvero?” Le parole dell’Inquisitrice erano come colpi di frusta. “Se sei innocente, perché non scagionarti? Dicci dov’eri veramente la scorsa notte. Dicci della piccola imbarcazione di Valentine.”
Clary lo fissò. Non riusciva a leggere nulla sul suo viso. Sono andato a fare una passeggiata, aveva detto. Ma una frase simile non significava nulla. Magari era davvero andato a fare una passeggiata. Ma il cuore di Clary, il suo stomaco, erano nauseati. Sai qual è la cosa peggiore che riesco a immaginare?, aveva detto Simon. Non avere fiducia nella persona che ami più di qualsiasi altra cosa al mondo.
Quando Jace non rispose, Robert Lightwood disse con la sua voce profonda: “Imogen? Stai dicendo che Valentine è – era – su una barca?”
“Nel mezzo dell’East River,” confermò l’Inquisitrice. “È esatto.”
“È per questo che non riuscivo  trovarlo,” disse Magnus, per metà parlando a se stesso. Aveva ancora un’aria sbigottita. “Tutta quell’acqua – ha interrotto il mio incantesimo.”
“Ma come avrebbe fatto Jace ad arrivarci?” domandò Luke, perplesso.
“Gli Shadowhunters sono buoni nuotatori, ma l’acqua del fiume è gelata – e sporca…”
“Ha volato,” rispose l’Inquisitrice. “Ha preso in prestito una motocicletta dal capo del clan di vampiri di questa città e l’ha usata per volare sulla barca. Non è forse vero, Jonathan?”
Jace lasciò cadere le sue mani lungo i fianchi; erano strette a pugno. “Il mio nome è Jace.”
“Non c’è nessun Jace. Jace è un fantasma, un essere fabbricato da te e da tuo padre per imbrogliare i Lightwood e spingerli a amarti. Tu sei il figlio di tuo padre, e lo sei sempre stato.”
L’Inquisitrice si voltò verso Isabelle. “Percorri il lato della casa,” le disse. “Troverai uno stretto vicolo pieno di spazzatura. C’è qualcosa che blocca il fondo, un qualcosa coperto da un telo. Torna e dicci cos’è.”
“Izzy”. La voce di Jace si era assottigliata per la tensione. “Non sei obbligata a fare ciò che ti dice.”
Gli occhi scuri di Isabelle scoppiettavano come petardi. “Voglio farlo. Voglio dimostrarle che si sbaglia su di te.” Parlò come se l’Inquisitrice non fosse presente, mentre si alzava. “Torno subito.”
Isabelle…”
Ma era già andata, la porta che si chiudeva debolmente dietro di lei. Luke si avvicinò a Jace e cercò di posargli una mano sulla spalla, ma Jace se la tolse di dosso e andò ad appoggiarsi alla parete. L’Inquisitrice lo osservava con fare avido; sembrava che volesse bere ogni goccia della sua miseria come se fosse vino. Puttana dispettosa, pensò Clary. Perché lo sta torturando così?
Perché ha ragione. La risposta giunse come se un’altra voce, una traditrice, stesse parlando nella testa di Clary senza che lei lo desiderasse o le avesse dato il permesso. Ha fatto esattamente ciò che lei lo accusa di aver fatto, guardalo in faccia.
Ma il viso di Jace era vuoto, i suoi occhi tutto ciò che viveva dietro quella facciata liscia, imperturbabile. Magari faceva tutto parte di un qualche suo piano per screditare l’Inquisitrice. Anche se non sembrava che lei temesse di essere screditata; pareva…
La porta d’ingresso si spalancò con un botto, e Isabelle entrò a passo di marcia nella stanza, i capelli neri che le sferzavano il viso. Spostò lo sguardo dal viso carico d’aspettativa dell’Inquisitrice ai volti preoccupati dei suoi genitori, dalla mascella serrata di Jace al cipiglio furioso di Alec, e disse, “Non so di cosa stesse parlando. Non ho trovato niente.”
La testa dell’Inquisitrice scattò indietro come quella di un cobra reale. “Bugiarda!”
“Attenta a come chiami mia figlia, Imogen,” disse Maryse. La sua voce era calma, ma aveva gli occhi simili a un fuoco blu.
L’Inquisitrice la ignorò. “Isabelle,” disse, facendo un ovvio sforzo per alleggerire il tono, “la lealtà che provi per il tuo amico è comprensibile…”
“Non è un mio amico.” Isabelle guardò in direzione di Jace, che la osservava con aria stordita. “È mio fratello.”
“No,” disse l’Inquisitrice, e il suo tono sembrava quasi compassionevole, “non lo è.” Sospirò. “Sei consapevole di quale grande violazione della Legge sia negare delle informazioni a un ufficiale del Conclave, vero?”
Isabelle sollevò il mento, gli occhi che sfolgoravano. In quel momento non sembrava altro che una copia più piccola di sua madre. “Certo che sì. Non sono stupida.”
“Cristo, Imogen,” scattò Luke, “non hai davvero niente di meglio da fare che opprimere una manciata di bambini? Isabelle ti ha detto di non aver visto nulla; adesso vattene.”
“Bambini?” L’Inquisitrice spostò il suo sguardo di ghiaccio su Luke. “Proprio come voi eravate bambini quando il Circolo ha progettato la distruzione del Conclave? Proprio come mio figlio era un bambino quando…” Si bloccò con una specie di rantolo, come se avesse preso il controllo di se stessa con la forza.
“Quindi tutto ciò riguarda Stephen, dopotutto,” osservò Luke; nella sua voce c’era una specie di pietà. “Imogen…”
Il volto dell’Inquisitrice si contorse. “Non riguarda Stephen! Riguarda la Legge!” Si voltò verso Isabelle, che si tirò indietro, spaventata dalla furia sul viso della donna più anziana. “Sfidandomi, stai infrangendo la legge, Isabelle Lightwood! Potrei farti rimuovere i Marchi per questo!”
Isabelle recuperò la sua compostezza. “Può prendere la sua Legge,” disse in tono misurato, “e ficcarsela su per…”
“Sta mentendo.” Le parole erano state pronunciate con voce atona, quasi senza interesse. Clary impiegò un momento anche solo per realizzare che era stato Jace a parlare; si era mosso per portarsi davanti all’Inquisitrice, in parte impedendole di vedere Isabelle. “Ha ragione. Ho fatto tutto ciò che ha detto lei. Ho preso la motocicletta, sono andato al fiume, ho incontrato mio padre e sono tornato e ho nascosto la moto nel vicolo. Ammetto tutto. Adesso lasci stare Isabelle.”

Traduzione: “About Isabelle’s eye color”

Qualche tempo fa, prima dell’uscita americana di Città del Fuoco Celeste, il nostro fandom è stato scosso da una teoria parecchio interessante: il padre di Isabelle potrebbe essere Valentine?

Per chi se la fosse persa, la teoria giocava molto sul colore degli occhi di Isabelle – e su fatto che i suoi genitori, Maryse e Robert, hanno entrambi gli occhi blu. E come possono due persone dagli occhi blu avere una figlia dagli occhi scuri?

 

Inizialmente Cassie aveva preferito evitare la questione, limitandosi a risposte come: “Chi lo sa?”. Adesso che il libro in America è edito, però, la Clare ha deciso di scrivere un post più completo dell’argomento.

 

Come Cassie, neanche noi pensiamo che vada considerato spoiler: informazioni su CoHF non ce ne sono, e la risposta era abbastanza scontata. XD Così, anziché aspettare l’8 luglio, abbiamo deciso di caricare già ora la traduzione. ^^

 

 

PS: prima di lasciarvi alla traduzione, ecco come ha taggato Cassie il post su Tumblr: “La biologia del liceo fa schifo”, “Il colore degli occhi di Isabelle”, “Isabelle Lightwood”, “The Mortal Instruments”, “City of Heavenly Fire”, “Non sono una biologa e mi scuso per gli eventuali errori”.
Erano tag troppo carini per non riportarveli. XD

 

 

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie. Prima di tutto, volevo dirti che ammiro tantissimo il tuo modo di scrivere. CoHF è fantastico, ma ho una domanda a riguardo. È una questione che è stata portata alla mia attenzione da un video di polandbananasbooks [NdT: Christine Riccio, una Booktuber americana], ma non è stata mai affrontata in Città del Fuoco Celeste. Perché Izzy è l’unica figlia Lightwood ad avere gli occhi scuri, quando Maryse e Robert hanno entrambi gli occhi blu? Perché sembriamo conoscere il colore degli occhi di praticamente ogni personaggio tranne Max? È solo una coincidenza, o l’argomento verrà affrontato in un’altra serie? Grazie per aver condiviso con noi il Mondo delle Ombre. :)

Ciao! Non metterò la risposta sotto spoiler, perché, onestamente, non è davvero uno spoiler; non più di quanto non lo sia: “Città del Fuoco Celeste non contiene squali!”.

Una delle cose che i lettori/spettatori fanno, aspettando le nuove uscite di un libro/film/telefilm, è teorizzare. È uno dei modi per restare coinvolti. I commenti dei personaggi vengono analizzati, e così le loro apparizioni e le loro interazioni. Polandbananasbooks è una delle blogger che fanno video sui libri che preferisco, in realtà, perché è così coinvolta dai libri che legge, e così positiva riguardo la lettura. Gli scrittori amano vedere i lettori che teorizzano tra un libro e l’altro, perché quando non accade cominciamo a preoccuparci di non aver dato ai lettori un mondo abbastanza grande, dettagliato e complicato su cui meditare.

Detto ciò, non possiamo sempre predire quali teorie nasceranno. Alcune sono davvero grandiose, e basate su analisi del testo, proprio come quella di Christine – ricordo che il fandom di Harry Potter, prima dell’uscita de I Doni della Morte, fu letteralmente preso d’assalto da una teoria secondo cui Ron è un Silente che ha viaggiato nel tempo. Lasciatemi dire che era una teoria davvero convincente.

 

tumblr_inline_n7s8isXo001r0ww6i

 

Si conquistò un seguito così vasto che alla fine J.K. Rowling ne parlò, smontandola, in un’intervista (tipo quello che farò io qui); ma è una questione che non ha mai affrontato nei libri, probabilmente perché non le è mai capitato. Non puoi rispondere a un interrogativo che non hai mai davvero posto.

Non avevo mai pensato che qualcuno avrebbe potuto dubitare che Isabelle fosse una Lightwood – e non avevo mai pensato che qualcuno avrebbe trovato una sospetta mancanza di descrizione degli occhi di Max, soprattutto perché una descrizione c’è. Città di Cenere, a pagina 326 della mia edizione:

 

Alec abbassò lo sguardo e vide due occhi grigi che lo fissavano da dietro un paio di lenti. “Max,” disse. “Andiamo, fratellino, fammi entrare.”

 

Gli occhi di Max sono grigi. Quelli di Alec, blu. Quelli dei loro genitori sono blu. Gli occhi di Isabelle sono neri. Il problema, qui, è il metodo che usano i licei americani per insegnare la biologia. Ci tocca disegnare questi stupidi quadrati di Punnett, che ci dicono che gli occhi marroni sono dominanti, quelli blu sono recessivi, e due persone con gli occhi blu possono avere solo figli con gli occhi blu.

 

tumblr_inline_n7s8qk3dy51r0ww6i

 

Il problema è che questa frase è generalmente vera, non vera in ogni caso. Il quadrato di Punnett è vecchio di più di cento anni. Abbiamo imparato molte più cose sulla genetica, da allora. (Notoriamente, nel 1908 chiesero a Punnett, durante una conferenza, perché i fenotipi recessivi ancora persistessero – se gli occhi marroni sono dominanti, allora perché tutto il mondo non ha gli occhi marroni? –, e lui non seppe rispondere.)

Come si è visto, non è solo una questione di B (marrone, dominante) e b (blu, recessivo). B, in verità, è due generi. Hanno bisogno l’uno dell’altro per funzionare. Se uno dei due geni si rompesse (i geni difettosi sono enormemente comuni, e la maggior parte delle persone ne ha circa 100), allora ci ritroveremmo con un portatore del gene dominante degli occhi castani che ha gli occhi azzurri.

Perché Isabelle ha gli occhi marroni? Perché la mia migliore amica è la figlia di due persone con gli occhi blu che hanno un figlio con gli occhi blu e una figlia con gli occhi castani. Ecco tutto. Non c’è in gioco nessuna ragione più grande. E, sinceramente, non avevo mai pensato che qualcuno avrebbe mai preso in considerazione un’idea simile, perché sono cresciuta avendo intorno la figlia dagli occhi scuri di una coppia dagli occhi azzurri, e pensavo che fosse così anche per gli altri (probabilmente è così, ed è solo che non ci avete pensato!).

(Quanto a Max, gli occhi grigi sono una variante del blu.)

Se speravate fortemente che Isabelle si rivelasse la figlia di Valentine, sono dispiaciuta se vi ho delusi. L’idea non mi è mai passata per la mente. Isabelle è talmente una Lightwood – e l’avrei odiato, se la collana di Cecily e l’anello dei Lightwood e la sua frusta non fossero stati più un suo diritto di nascita.

Riesco a capire perché alcune persone trovassero irresistibilmente divertente l’idea che Isabelle potesse essere la figlia di Valentine – ma questa è già la storia di Clary, e il personaggio con un arco narrativo che ruota intorno ai dubbi sulla sua eredità è Jace. L’arco di Isabelle era capire che i suoi veri genitori, che sono sempre stati i suoi genitori, avevano dei difetti, e venire a patti con quei difetti, prima da sola e poi col supporto degli altri. Di certo avere delle trame parallele può essere molto divertente, e riesco a immaginare una storia divertente su Isabelle che è la figlia di Valentine, ma visto che non era la storia che stavo raccontando, non ci ho mai pensato.

In ogni caso, mi piace che i miei lettori siano così coinvolti ed eccitati da sviluppare delle teorie – specialmente una come questa, che dà un sacco d’azione e angoscia a un importante personaggio femminile. Evviva l’importanza dei sentimenti e dell’interiorità delle donne! E grazie per essere così coinvolti.

Come persone dagli occhi blu possono avere un figlio dagli occhi marroni. (thetech.com)

I genitori dagli occhi blu possono avere figli dagli occhi marroni. (USA Today) »