Traduzione: l’estratto di Lady Midnight presente in The Lost Herondale!

Oggi non è uscito solo il secondo racconto di Tales from the Shadowhunter Academy, Nephilim cari – è anche stato pubblicato (nell’ebook di The Lost Herondale) un enorme snippet di Lady Midnight, primo romanzo di The Dark Artifices (in uscita il prossimo anno). ;)

 

Nell’estratto – che ha per protagonisti assoluti Emma e Julian – è compreso anche un vecchio snippet (in maniera più estesa). :3

 

Eee niente, spero che lo amerete almeno la metà di quanto l’ho amato io! XD

 

 

PS: vi chiedo di non prelevare la traduzione. :) Condividete il link!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Emma tirò fuori la stregaluce dalla tasca e la accese – e quasi cacciò un urlo. La maglia di Jules era zuppa di sangue e, peggio ancora, le rune della guarigione che gli aveva disegnato erano sparite dalla sua pelle. Non stavano funzionando.
“Jules,” disse. “Devo chiamare i Fratelli Silenti. Possono aiutarti. Devo.”
Gli occhi di Julian si chiusero per il dolore. “Non puoi,” fece. “Sai che non possiamo chiamarli. Farebbero immediatamente rapporto al Conclave.”
“E allora diremo loro una bugia. Diremo che era una pattuglia antidemone di routine. Chiamo,” disse, e fece per prendere il telefono.
“No!” urlò Julian, il tono abbastanza forte da fermarla. “I Fratelli Silenti lo sanno quando stai mentendo! Possono vedere nella tua testa, Emma. Verranno a sapere dell’indagine. Di Mark…”
“Non morirai dissanguato sui sedili posteriori di un’auto per Mark!”
“No,” le rispose, guardandola. I suoi occhi erano di uno strano verde-blu; l’unico colore brillante nel buio interno della macchina. “Mi aggiusterai tu.”
Emma riusciva a percepirlo, quando Jules era ferito: era come una scheggia conficcata sotto la sua pelle. Il dolore fisico non la infastidiva; a farlo era il terrore, l’unico terrore peggiore della sua paura dell’oceano. Il timore che Jules restasse ferito, che morisse. Avrebbe rinunciato a qualsiasi cosa, sopportato ogni ferita, per evitare che quelle cose succedessero.
“Okay,” gli disse. La sua voce sembrò secca e sottile alle sue stesse orecchie. “Okay.” Prese un respiro profondo. “Un attimo.”
Si aprì la giacca, la gettò di lato. Spinse la il vano portaoggetti tra i sedili di lato, posò la stregaluce sul pianale. Poi si mosse verso Jules. I successivi istanti furono un’immagine sfocata del sangue di Jules sulle sue mani e del brusco respiro di lui mentre lo tirava in posizione parzialmente verticale, incastrandolo contro la portiera. Julian non emise un suono mentre Emma lo spostava, ma le riusciva vederlo mordersi il labbro, il sangue sulla bocca e sul mento, e le sembrava che le sue stesse ossa stessero scoppiettando sotto la pelle.
“La tua uniforme,” gli disse attraverso i denti digrignati. “Devo tagliarla.”
Jules annuì, lasciando ricadere all’indietro il capo. Emma si tolse un pugnale dalla cintura, ma l’uniforme era troppo resistente per la lama. Pronunciò una preghiera silenziosa e prese Cortana.
Cortana l’attraversò come un coltello trapassa il burro fuso. L’uniforme finì in pezzi ed Emma li rimosse, poi tagliò il davanti della sua maglietta e spostò i due lembi di lato come se stesse aprendo una giacca.
Emma aveva già visto del sangue, prima, e spesso, ma questa volta le sembrava diverso. Era di Julian, e sembrava essercene un sacco. Era spalmato su e giù per il suo petto e per la gabbia toracica; Emma riusciva a vedere il punto in cui la freccia era penetrata e il pezzo di pelle che si era lacerato quando Jules se l’era strappata.
“Perché ti sei tolto la freccia?” gli chiese, sfilandosi il maglione. Sotto indossava una canottiera. Gli picchiettò il petto e il fianco con il maglione, assorbendo più sangue possibile.
Julian stava ansimando profondamente. “Perché quando qualcuno – ti tira una freccia –” annaspò, “la tua risposta più immediata non è – ‘Grazie per la freccia, penso che la terrò per un po’.’”
“È bello sapere che il tuo senso dell’umorismo è ancora intatto.”
“Sta ancora sanguinando?” domandò Julian. I suoi occhi erano serrati.
Emma tamponò il taglio col maglione. Il sangue aveva rallentato la sua fuoriuscita, ma la ferita sembrava gonfia e tumescente. Il resto di Jules, però – era passato parecchio tempo dall’ultima volta che Emma l’aveva visto senza maglietta. C’erano più muscoli di quanti ne ricordasse. Una muscolatura magra tesa sulle sue costole, il ventre piatto e leggermente increspato. Cameron era parecchio più muscoloso, ma le linee sobrie di Julian erano eleganti quanto quelle di un levriero. “Sei troppo magro,” gli disse. “Colpa di troppi caffè e troppi pochi pancake.”
“Spero che lo scriveranno sulla mia lapide.” Jules ansimò mentre Emma si spostava in avanti, e lei si rese conto di essergli proprio in grembo, le ginocchia intorno ai suoi fianchi. Era una posizione stranamente intima.
“Ti – ti sto facendo male?” gli chiese.
Jules deglutì visibilmente. “Va tutto bene. Riprova con l’iratze.”
“D’accordo,” gli rispose. “Afferra la maniglia antipanico.”
“La cosa?” Julian aprì gli occhi e la sbirciò.
“La maniglia di plastica! Là sopra, sul finestrino!” La indicò. “È messa lì perché la si possa stringere quando l’auto sta andando in curva.”
“Ne sei sicura? Ho sempre pensato che stesse lì per appenderci le cose. Tipo tintoria.”
“Julian, questo non è il momento di essere pedante. Afferra la maniglia o giuro…”
“D’accordo!” Jules allungò una mano, la strinse e trasalì. “Sono pronto.”
Emma annuì e posò di lato Cortana, recuperando il suo stilo. Forse i suoi precedenti iratze erano stati troppo rapidi, troppo approssimativi. Si era sempre concentrata sugli aspetti fisici del cacciare i demoni, non su quelli più mentali e artistici: vedere attraverso gli incanti, disegnare rune.
Posò la punta dello stilo sulla pelle della spalla di Jules e disegnò, attentamente e con lentezza. Fu costretta a sostenersi posando la mano sinistra contro la sua spalla. Si sforzò di premergli contro il più leggermente possibile, ma le riusciva di sentirlo irrigidirsi sotto le dita. La pelle della sua spalla era liscia e calda sotto il tocco di Emma, e lei desiderava avvicinarsi di più a lui, mettergli la mano sulla ferita e guarirlo con la sola forza della sua volontà. Toccargli con le labbra le rughe di dolore intorno agli occhi e…
Basta. Aveva finito l’iratze. Emma arretrò, la mano serrata intorno allo stilo. Julian si raddrizzò un po’, gli stropicciati resti della maglia che gli cadevano dalle spalle. Prese un respiro profondo, abbassando lo sguardo per osservare se stesso – e l’iratze che scompariva sulla sua pelle, come ghiaccio nero che si scioglie, si spande e viene assorbito dal mare.
Alzò lo sguardo verso Emma. A lei riusciva di vedere il suo riflesso negli occhi di Jules: aveva un’aria distrutta, in preda al panico, del sangue sul collo e sulla canottiera bianca. “Fa meno male,” le disse lui a bassa voce.
La ferita sul fianco di Jules pulsò di nuovo; il sangue scivolò lungo il fianco della sua gabbia toracica, macchiando la sua cintura di pelle e la cintola dei jeans. Emma gli mise le mani sulla pelle nuda, il panico che le cresceva dentro. Jules aveva la pelle calda, troppo calda. Calda per la febbre.
“Devo chiamare,” gli mormorò. “Non mi interessa se il mondo intero si getterà su di noi, Jules, la cosa più importante è che tu viva.”
“Per favore,” le disse lui; c’era chiaramente della disperazione nella sua voce. “Qualsiasi cosa stia succedendo, la aggiusteremo, perché siamo parabatai. Siamo per sempre. Te l’ho già detto una volta, ricordi?”
Emma annuì cautamente, una mano sul telefono.
“E la forza di una runa che ti viene disegnata dal tuo parabatai è speciale. Emma, puoi farcela. Puoi guarirmi. Siamo parabatai, e questo significa che le cose che possiamo fare insieme sono… straordinarie.”
Adesso c’era del sangue sui jeans di Emma, sangue sulle sua mani e sulla sua canottiera, e Julian stava ancora sanguinando, la ferita ancora aperta, uno strappo incongruo sulla pelle liscia tutt’intorno.
“Prova,” le chiese Jules in un sussurro asciutto. “Fallo per me, prova?”
Le sue parole si trasformarono in una domanda, e al suo interno Emma sentì la voce del ragazzo che Julian era stato un tempo, e lo ricordò più piccolo, più magro, più giovane, la schiena premuta contro una delle colonne di marmo nella Sala degli Accordi di Alicante mentre il padre avanzava verso di lui con la lama sguainata.
E ricordò ciò che Julian aveva fatto. Per proteggere lei, per proteggerli tutti loro, perché avrebbe sempre fatto qualsiasi cosa per difenderli.
Tolse la mano dal telefono e afferrò lo stilo con così tanta forza da sentirlo scavare nel suo palmo umido. “Guardami, Jules,” gli disse a bassa voce, e lui incrociò gli occhi con quelli di lei. Emma gli posò lo stilo sulla pelle, e per un attimo rimase immobile, respirando e basta, respirando e ricordando.
Julian. Una presenza nella sua vita sin da quando era in grado di ricordare; loro due che si schizzavano acqua nell’oceano, che scavavano insieme nella sabbia, Jules che metteva la mano su quella di lei e tutti e due si meravigliavano per la differenza tra le loro forme e la lunghezza delle dita. Julian che cantava, in maniera terribile e stonata, mentre guidava, le sue dita che sfilavano con attenzione una foglia intrappolata tra i capelli di Emma, le mani di lui che la prendevano nella stanza d’addestramento quando lei cadeva, e cadeva, e cadeva. La prima volta dopo la loro cerimonia dei parabatai che Emma aveva tirato un pugno al muro in un attacco di rabbia, dopo che non era riuscita a replicare un movimento con la spada alla perfezione, e Julian era andata da lei, aveva preso il suo corpo ancora tremante tra le braccia e le aveva detto, “Emma, Emma, non farti del male. Quando lo fai, anch’io lo sento.”
Qualcosa nel petto di Emma sembrò dividersi e incrinarsi; il fatto che quel suono non fosse udibile la sorprese. L’energia le corse attraverso le vene, e lo stilo sobbalzò tra le sue dita prima di cominciare a disegnare come se si stesse muovendo da solo, tracciando il grazioso contorno di una runa della guarigione attraverso il torace di Julian. Emma lo sentì boccheggiare, gli occhi gli si aprirono. La mano di Julian scivolò lungo la schiena di Emma e la premette contro di sé, i denti digrignati.
“Non fermarti,” le disse.
Emma non avrebbe potuto farlo neanche se avesse voluto. Lo stilo sembrava muoversi in maniera autonoma; era accecata dai ricordi, un caleidoscopio di immagini di Julian. Il sole nei suoi occhi e Julian addormentato sulla spiaggia con addosso una vecchia maglia, e lei che non voleva svegliarlo, ma lui si era svegliato comunque quando il sole era tramontato e l’aveva cercata immediatamente, non sorridendo finché non l’aveva trovata con gli occhi e aveva saputo che era lì. Loro che si addormentavano chiacchierando e si svegliavano con le mani intrecciate; un tempo erano stati insieme bambini nell’oscurità, ma adesso erano qualcosa di diverso, qualcosa di intimo e potente, qualcosa di cui Emma sentiva di star toccando solo la superficie mentre terminava la runa e lo stilo cadeva dalla presa delle sue deboli dita.
“Oh,” mormorò debolmente. La runa sembrava emettere dall’interno un debole bagliore.

Traduzione: “XMAS TDA snippet”

Cassie ci ha regalato uno snippet di TDA per Natale. ;) A noi è piaciuto tanto – speriamo che lo apprezzerete pure voi!

 

 

 

 

 

“Pronto? Sono Clary Fairchild.”
“Clary? Sono io, Emma.”
“Oh, Emma, ciao! Non ti sento da una vita. Mia madre ti ringrazia per i fiori per il matrimonio, comunque. Voleva mandarti un messaggio, ma Luke l’ha trascinata in una luna di miele a Tahiti.”
“Tahiti sembra un bel posto.”
“Probabilmente lo è – Jace, che stai facendo con quel coso? Non ci entrerà mai.”
“È un brutto momento?”
“Che? No! Jace sta cercando di trascinare una trebuchet nella stanza d’addestramento. Alec, smettila di aiutarlo.”
“Cos’è una trebuchet?”
“Una catapulta enorme.”
“Per cosa la useranno?”
“Non ne ho idea. Alec, ci stai riuscendo! Sei capace!”
“Forse è un brutto momento.”
“Dubito che ce ne sarà uno migliore. C’è qualcosa che non va? Posso aiutarti?”
“Credo di avere il vostro gatto.”
“Che?”
“Il vostro gatto. Un grosso persiano peloso? Che sembra sempre arrabbiato? Julian dice che è il vostro gatto. Ha detto di averlo visto all’Istituto di New York. Cioè, aver visto lui. Jules è un amante dei gatti.”
“Church? Avete Church? Ma pensavo – beh, sapevamo che non c’era. Eravamo convinti che l’avesse preso Fratello Zaccaria. A Isabelle aveva dato fastidio, ma quei due sembravano conoscersi. Non ho mai visto Church apprezzare qualcuno in quel modo.”
“Non so se apprezzi qualcuno, qui. Ha morso due volte Julian. Oh, aspetta. Julian ha detto che gli piace Ty. Sta dormendo sul letto di Ty.”
“Com’è finito con voi?”
“Qualcuno ha suonato il nostro campanello. Diana, che è la nostra insegnante, è andata a controllare di chi si trattasse. Sui gradini c’era una gabbia con dentro Church e un biglietto. Diceva: Per Emma. Questo è Church, un amico di lunga data dei Carstairs. Prenditi cura di questo gatto, e lui se ne prenderà di te. –J
“Fratello Zaccaria ti ha lasciato un gatto.”
“Ma non lo conosco neanche per davvero. E non è più un Fratello Silente.”
“Potrai non conoscerlo, ma lui chiaramente conosce te.”
“Per cosa pensi che stia la J?”
“Il suo vero nome. Guarda, Emma: se desidera che tu abbia Church, e tu vuoi Church, dovresti tenerlo.”
“Sei sicura? I Lightwood…”
“Sono entrambi qui e annuiscono. Beh, Alec è parzialmente intrappolato sotto una trebuchet, ma sembra annuire.”
“Jules dice che ci piacerebbe tenerlo. Avevamo un gatto di nome Oscar, ma è morto, e, beh, Church sembra far bene agli incubi di Ty.”
“Oh, tesoro. Penso, davvero, che lui sia il gatto di Fratello Zaccaria. E se desidera che tu lo abbia, allora dovresti tenerlo.”
“Perché Fratello Zaccaria vuole proteggermi? È come se mi conoscesse, ma non so perché mi conosca.”
“Esattamente non lo so… Ma conosco Tessa. È la sua – beh, fidanzata non sembra la parola esatta. Si conoscono da molto, molto tempo. Ho la sensazione che stiano entrambi vegliando su di te.”
“Bene. Sento che ne avremo bisogno.”
“Emma – oh, Dio. La trebuchet è appena collassata sul pavimento. Devo andare. Chiamami più tardi.”
“Ma possiamo tenere il gatto?”
“Potete tenere il gatto.”

Traduzione: nuovi tweet di Cassandra!

Visto che ieri pomeriggio ho avuto problemi e non sono riuscita a caricare la traduzione, ho deciso di programmare il post per… beh, adesso. ;) E niente, tanti nuovi messaggi dall’account Twitter della nostra Cassie. <3

 

 

NB: sono presenti spoiler di Città del Fuoco Celeste. Shadowhunter avvisato, mezzo salvato.

 

 

 

 

 

 

« *Lavorando a un regalo Wessa* »

 

« “OH, MIO DIO! Una domanda: per cosa?” Per… voi ragazzi? »

 

Cassie: « “Quando l’amore della tua vita è sulla pagina di login di Tumblr… pic.twitter.com/TEQRIskNBD” Oh, Dio mio. »
Cassandra Jean: « Imbarazzante. »
Cassie: « “Venite a usare il nostro social network, abbiamo uomini immaginari nudi!” »

 

Cassie: « Oh, chirurgia dentale. La mia testa è gonfia come una zucca. :( »
Molly Quinn: « :( Rimettiti. »
Cassie: « <3 Ci vediamo a gennaio? »

 

« “QUESTO SIGNIFICA CHE PASSERAI UN SACCO DI TEMPO SCRIVENDO SUL TUO TUMBLR?” Probabile, ma non avrà molto senso per via degli antidolorifici. »

 

« “Ciao! Sto rileggendo TID, e mi è venuta in mente una cosa. I Fratelli Silenti non avrebbero potuto capire che Adele era umana, proprio come hanno compreso che Tessa non lo era?” Se non stavano controllando, no. »

 

Cassie: « “Maggie è troppo carina!” Maggie Stiefvater? »
Maggie Stiefvater: « Solo moderatamente carina. »
Cassie: « Molto carina, ma certamente in maniera diversa dalla mia gatta Maggie. (Che sembra un marshmallow. »
(La ragazza che le aveva posto la domanda ha poi specificato: “La tua gatta! Maggie, giusto!”, e Cassie ha risposto: “;)”, LOL.)

 

« “Ci sarà qualche altro animale domestico, in TDA, oltre al gatto?” Perché niente gatti? Perché quest’odio per i gatti?! *Piange* »

 

Cassie a Laini Taylor: « Aw, mi manca stare con te e Clementine in Messico! »
Laini Taylor: « Anche a me! Penso spesso a voi! »

 

« “Diego Rosale ha una ragazza?” Eh eh eh! »
« “Quindi qual è il nome del suo ragazzo?” Diego? Non ha un ragazzo. »

 

« “Pensi, tipo: ‘Jem ha aggiustato Will’? O Tessa li ha aggiustati entrambi?” Penso che abbiano aggiustato se stessi. »

 

« “Ho finito di leggere l’ultimo romanzo di TMI. C’è qualche possibilità che tu scriva un settimo libro? Perché ci sono un sacco di storie aperte che potresti continuare. #triste” Tipo? :) »
« “Simon, Church (dov’è andato?), Emma e Jules. Vengo dai Paesi Bassi, quindi i nomi potrebbero essere stati cambiati.” Sì, arriverà una serie tutta su Emma e Jules. Al suo interno compariranno pure i personaggi di TMI. »

 

« “Emma e Clary si incontreranno di nuovo?” Sì. »

 

« “Malcom Fade troverà un interesse amoroso?” Sì. »

 

Ally Carter: « Non sto dicendo che All Fall Down è il libro più scintillante e carino di sempre. Ma lo è. »
Cassie: « Ho sgraffignato una ARC! :) »
Ally Carter: « Whoo hoo! »

 

« “Tutti stanno parlando delle loro OTP… Qual è la tua?” Darcy/Elizabeth. »

 

« “Chi ti piace di più: Sebastian o Jace?” Quello che non ammazza la gente. :) »

 

« La cosa buona degli antidolorifici sono gli antidolorifici. La cosa cattiva: quando ho ordinato tutta questa roba strana su internet? »

 

Cassie: « Roba che mi è arrivata per posta: vari film di Colin Firth, una collana con una gigantesca chiave scintillante e un sandwich al pastrami. »
@ProfessorEmily: « Toooorta! »
@annathaemah: « Uomo bellissimo, cosa scintillante, gnam. Ci sto. »
Cassie: « Siete tutte invitate a casa mia. Ho degli scolari gay su DVD. »
@annathaemah: « Scolari gay! Sono deliziata. »

 

« “Yay per i film e la collana (Colin Firth è sempre un bene, e le chiavi scintillanti possono essere divertenti), ma sarei un po’ preoccupata per quel sandwich arrivato per posta.” Per via della chirurgia dentaria, non potrei mangiarlo neanche volendo! »

 

« “Tweet a caso per informarti che i tuoi tweet mi fanno sempre sorridere e/o ridere. Sei una tale gioia da avere sulla mia timeline.” Che cosa carina! »

 

« “Hai cambiato il nome completo di Cristina? (Ricordo che avevi detto qualcosa riguardo un Valez, non Mendoza.)” Mi piaceva di più Mendoza. »

 

« “Vedremo un personaggio bisessuale in TDA o TLH?” Sì. »
(Sappiamo già che Mark e Helen sono bisessuali, in effetti. XD)

 

« “Cassie, hai mai pensato di scrivere una storia su Sebastian (tipo Le Cronache di Magnus Bane)?” No, non ci ho mai pensato. Ha vissuto solo per diciassette anni – non trecento! »

 

« “Incontreremo la Regina della Corte Unseelie? (Se ne parla nel Codice.)” O il Re. :) »

 

« “Guarda su che elenco sei finita! http://www.buzzfeed.com/jenniferschaffer/i-am-i-am-i-am?s=mobile” WOW. Er, mi sembra abbastanza immeritato. »

 

« “Quando scrivi una serie complessa, come ti assicuri di non cambiare o dimenticare dettagli che magari potrebbero tornarti utili? :D” Assistenti e quaderni! »

 

« “La magia necromantica praticata su Church potrebbe potenzialmente essere fatta anche su Alec?” Er… perché? »
« “Perché ha reso Church immortale, no? Non so cosa sia, ma ho appena visto sul tuo sito web che è questo che le Sorelle Oscure hanno fatto a Church.” Sì, ma il rituale avrebbe ucciso Church. È stato salvato nel mezzo. Così è diventato immortale, ma in generale sembra molto rischioso, e avrebbe buone possibilità di distruggere l’anima di Alec, visto che lui è una persona, non un gatto. »

 

« “Ci sarà presto modo di procurarsi una copia di prova di Lady Midnight?” Il prossimo anno in estate, forse. »
« “I libri di Cassie sono così popolari (per buone ragioni) che dubito che verranno distribuite delle ARC, e, se dovessero esserci, saranno limitate.” Credo che la risposta sia ARC limitate. »

 

Lauren DeStefano: « Quando ero una bambina e cantavamo “Round Young Virgin” negli spettacoli della chiesa, immaginavo sempre gli oompa loompa di Willy Wonka. »
Cassie: « Io ho sempre pensato che parlasse di una ragazzo di nome Round John Virgin. »

 

Rainbow Rowell: « CARRY ON sarà una storia su Simon Snow. E una storia su Simon e Baz. Una storia d’amore. È il mio primo fantasy, e uscirà a ottobre. Spero vi piacerà! »
Cassie: « Molto emozionante. :) »
Rainbow Rowell: « Grazie, Cassie! »

 

E. Lockhart: « Gente di Twitter, le vostre risposte sui film con criminali per protagonisti sono stupendi. Ne retweetterò qualcuno. »
Cassie: « Il talento di Mr. Ripley. »
E. Lockhart: « Ah, la pensiamo allo stesso modo. Quello è stato il punto da cui è partita la mia domanda!” POSSO LEGGERE LE MENTI. »

 

« “Allora, cosa sto pensando, adesso?” *PONDERA* *SOBBALZA* Non penso sia legale fare qualcosa del genere con una scarpa! »

 

« “Ehi, Cassie! Descriveresti Jace come promiscuo, prima del suo incontro con Clary?” No. »

 

« “Ho bisogno di Lady Midnight, adesso! Amo Jules, Emma e Mark. Ne ho così tanto bisogno.” Ci sto lavorando! »

 

« “Perché [NdT: la scena tagliata sulla morte di Sebastian] è stata eliminata?” Non volevo che lo perdonassero. Non esplicitamente. »
[SPOILER da L’ANNO DI FERRO/THE IRON TRIAL]

« “Posso avere il tuo permesso di sposare Aaron?” È giovane, ma… tra qualche anno! »
« “HO APPENA FINITO THE IRON TRIAL. STAVA COMINCIANDO A PIACERMI DRew e UGH, e ti ho detto che il mio amico EJ lo shippava con Tamara… mi vergogno.” Hee hee, @HollyBlack. »

 

« “Un paio di anni non sono niente per coloro che amano davvero!” Lo shippo! @HollyBlack »
Holly Black: « “Quindi, se volessi sposare Jasper, ti piacerei? Lo amo davvero, anche se a volte è un idiota.” Beh, se ti sposa, spero che gli piacerai! »
Holly Black: « “Ma per certi versi shippo lui e Tamara. Potrà sembrare folle, però insieme sono carini, che ne dici? Oh, e visto che probabilmente state leggendo i miei messaggi, volevo dire che tu e Cassie siete scrittrici incredibilmente talentuose.” Grazie! Quanto a Jasper, immagino che vedremo con chi finirà. :D »
Cassie: « Aw, Jasper, sapevo che quel taglio stravagante avrebbe trascinato tutte le ragazze dalla tua parte! »

 

« “Puoi darci qualche indizio su quello che succederà in The Copper Gauntlet?” Call farà un bagno con qualcuno. »

 

« “Voglio UCCIDERTI! Che tipo di persona malvagia rende l’eroe il cattivo e finisce pure il libro? Manca ancora un anno a TCG!” Biasima anche Holly Black! »

 

« “Rivedremo i genitori di Tamara?” Oh, sì. »

Nuovo snippet da TDA!

Buongiorno, Shadowhunters! ;) Che ne dite di uno snippet INTERESSANTISSIMO, per cominciare come si deve la giornata? Oltre a Emma e Julian, c’è pure un altro personaggio molto interessante, nell’estratto…

 

 

PS: il personaggio in questione viene dal mondo di TMI; sconsigliamo a quanti non avessero terminato Città del Fuoco Celeste di continuare la lettura.

 

 

 

 

 

 

 

 

« “Hai un sacco di responsabilità, adesso,” disse Jace a Julian. “Dovrai assicurarti che Emma finisca con un ragazzo che la merita.”
Il viso di Julian era stranamente pallido. Forse stava avvertendo gli effetti della cerimonia, pensò Emma. Si era trattato di magia molto potente; le riusciva ancora di sentirla sfrigolare nel suo sangue come bollicine di champagne. Ma Jules pareva essere stato schiaffeggiato.
“E io?” domandò alla svelta Emma. “Non devo assicurarmi che Julian finisca con qualcuno che lo merita?”
“Assolutamente. Io per Alec l’ho fatto, e lui l’ha fatto per me – beh, a dire il vero, all’inizio lui Clary la odiava, ma poi ha cambiato idea.”
“Scommetto che neanche a te piaceva tanto Magnus,” disse Julian; aveva ancora la stessa espressione strana, rigida.
“Forse no,” rispose Jace, “ma non l’avrei mai ammesso.”
“Perché avrebbe ferito i sentimenti di Alec?” chiese Emma.
“No,” spiegò Jace, “perché Magnus mi avrebbe trasformato in una cappelliera.” »

Traduzione: un nuovo snippet da The Dark Artifices!

Per rispondere a una ragazza su Tumblr, Cassie ci ha regalato un nuovissimo snippet da TDA, che vede Emma e Julian per protagonisti (o così sembrerebbe). ;)

 

La domanda che le avevano posto è la seguente: « GRAZIE MILLE PER IL MONDO CHE CI HAI DATO. Non posso spiegarti quando significa per me. Continuerò a invecchiare leggendo i tuoi libri. La mia domanda è: quando riceveremo uno snippet da TDA per quelli tra noi che shippano già da morire Julian ed Emma? »

Questi invece sono i tag del post: “Non è molto, ma non dovrei incoraggiare l’idea di chiedere snippet”, “Ero dell’umore giusto, però!”, “The Dark Artifices”, “TDA”, “Emma Carstairs”, “Julian Blackthorn”, “The Mortal Instruments”

E, infine, questo è lo snippet:

“So che le cose tra noi non sono esattamente andate bene, da quando sono tornato dall’Inghilterra,” fece. “E non capisco se questo dipenda dal fatto che sono un po’ geloso di Cristina, o un sacco geloso di…”

“JULIAN,” disse Emma.

Traduzione: uno nuovo snippet da The Dark Artifices!

Buongiorno, Shadowhunters! Stamattina cominciamo la giornata con un nuovissimo estratto da Lady Midnight, il primo romanzo di TDA. ;) Protagonisti dello snippet sono Emma e Jules, e… non vi anticipiamo altro. Leggete!

 

 

 

« “Emma…”
“Sto chiamando.” Emma balzò sul suo telefono.
“No!” fece Julian, il tono abbastanza forte da fermarla. “Sai che non possiamo dirlo a nessuno. A proposito di Mark…”
“Non morirai dissanguato in un’auto per Mark!”
“No,” disse lui, guardandola. I suoi occhi erano di uno strano verde-blu; l’unico colore brillante nel buio interno dell’auto. “Mi aggiusterai tu.” »

Traduzione: “hot boys in books”

Questa mattina abbiamo pensato di recuperare un po’ traduzioni. ;) Alcune vecchie, altre di ieri.
Questo è una domanda a cui Cassie ha risposto ieri – si parla di Julian Blackthorn e del suo essere un “dio del sesso”.

 

 

« “Ciao di nuovo, Cassandra! Non so se ti ricordi di me, ma qualche giorno fa ti ho mandato una fan mail. Quest’altra, però, te la invio a nome di mia sorella (che tristemente non ha un Tumblr). Le ho mostrato uno dei tuoi commenti (da Twitter, credo) in cui dicevi che Julian sarà un ‘dio del sesso’ e che, praticamente, sarà più figo di tutti gli altri ragazzi. (Incluso il fantasticoso William Herondale, che io amo!) Quindi la domanda è, in pratica: come?! Mia sorella è una grande fan di Jace, e non crede che qualcuno possa essergli superiore, quindi vuole sapere come farà Julian a essere più figo di lui. Grazie e tanto amore, Ashley P.

Prima di tutto dovrei dire: la faccenda del dio del sesso era uno scherzo. Penso che qualcuno mi avesse chiesto se Julian sarà un dio del sesso, e io ho risposto di sì. Ma principalmente l’ho detto perché stavo facendo la sciocca, e anche perché non penso che risponderei di ‘no’ per nessuno dei miei personaggi, a eccezione dei cattivi. A volte pure per i cattivi. Lo Stato Di Dio Del Sesso è quasi totalmente nell’occhio del lettore. Sono personaggi di un libro, vivono sulla pagina: hanno l’aspetto che immagini tu. Ciò che ami di loro è la loro caratterizzazione, e ogni personaggio è diverso. Saranno le preferenze del lettore a decretare chi troverà più sexy.
Sono felice che tu abbia menzionato Will, perché c’è anche una questione che definisco Sindrome Del nuovo Personaggio. Prima di incontrare un nuovo personaggio – ovvero: prima di aver letto una buona parte del libro che lo riguarda – non riesci a immaginare cosa sentirai per lui, o come potresti mai amarlo quanto amavi i vecchi.
Quando ho annunciato di star scrivendo gli Infernal Devices, sebbene molti lettori fossero eccitati, ce n’erano altrettanti pieni di trepidazione. Non pensavano che avrebbero potuto apprezzare Will o Jem quanto Jace o Simon, o Tessa quanto Clary; non pensavano di poter investire nella loro storia d’amore. C’erano un sacco di: “Per favore, no, non questi nuovi personaggi, sono certa che li odierò, e odierò Will specialmente”. (Dal momento che era un Herondale, ma non Jace.)
C’è voluto il primo libro, e forse anche un libro e un pochino, perché cominciassi a ricevere un sacco di lettere da persone che avevano investito in questa nuova storia e che addirittura amavano Will e/o Jem di più. Quindi penso di poter dire: niente di quello che potrei dirti ti farà sentire come se fossi certa che amerai Jules (o James o Matthew o Jaime o nessuno dei nuovi personaggi maschili). C’è una ragione per cui “Mostra, non dire” è un (talvolta abusato) motto della scrittura: le persone non reagiscono se gli si dice che un personaggio è meraviglioso. Devi mostrarglielo, tra le pagine del libro. Lo so perché sono una lettrice tanto quanto una scrittrice, e reagisco nello stesso identico modo. :)
L’unico modo per scoprire quanto figo, o amabile, o quel che è, troverai Julian e/o Mark e/o Diego e Jaime, è leggere Lady Midnight. Voglio dire, penso che siano tutti fighi e amabili in modi diversi. Ma le mie parole non porteranno mai peso il peso della storia, né dovrebbero portarlo. Amo Jules ed è molto diverso da tutti i personaggi maschili di cui ho scritto in precedenza. Se lo amerai quanto me resta da vedere! »

 

tumblr_inline_naf0u8P3aE1r0ww6i

Traduzione: “TDA and Love”

Buongiorno, Shadowhunters! ;) Che dite, cominciamo la giornata con un po’ di nuove domande su The Dark Artifices?

 

 

 

« “Ciao, Cassie! Sarei onorata se tu rispondessi a questa semplice domanda: hai detto che Ty avrà un interesse amoroso, in TDA, e vorrei sapere se quella persona la conosciamo già; è un nuovo personaggio, o lo abbiamo già incontrato grazie a TMI? Spero che vedrai questa domanda e, magari, risponderai. Grazie per il tempo dedicatomi.

Non conosciamo ancora la persona di cui si innamorerà Ty. (Non abbiamo incontrato molti ragazzini di dieci anni, in CoHF, e penso che gli unici che abbiamo visto siano imparentati con Ty, e non desidero nuotare di nuovo in quel fiume…)

CRISTINA SARÀ ATTRATTA DA MARK, O LUI DA CRISTINA? VOGLIO DIRE: ‘Cristina si trattenne dal dirgli che non c’era mondo in cui non sarebbe risaltato’, e una volta hai detto che Mark avrà un interesse amoroso/parabatai. Grazie!

Beh, magari lo stava pensando solo perché Mark ha le corna o qualcosa del genere. Chi può dire come tornerà dalla Caccia Selvaggia? Cristina ha una vita amorosa complicata, e così pure Mark. Mark potrebbe persino essere innamorato di qualcuno del mondo delle Fate. (Nessuno dei due ha un parabatai, comunque.)

Ciao, Cassandra Clare. Grazie per i tuoi libri, che hai scritto così perfettamente, e per la tua immaginazione, di cui mi sono innamorata. Dopo la precedente domanda a cui mi hai risposto, mi è sorto un dubbio. Spero potrai rispondere. Ci saranno scene, nel libro, in cui vedremo Emma gelosa di un’altra ragazza innamorata di Julian? Apprezzo la tua risposta e, con amore. Arley.

Ciao, Cassie. Mi chiamo Hayley e, come tutte le persone che ti fanno domande, anche io sono innamorata dei tuoi libri! Adoro il tuo stile di scrittura, e spero, un giorno, di essere altrettanto di successo. Volevo chiederti se ci sarà una possibilità per Emma e Mark. (Non so se è così che si chiede. Spero di sì.) So che sembra che tutti stiano già shippando Emma e Julian, e la loro storia sarà eccezionale indipendentemente dall’esito, ma sono parabatai. Non è permesso che abbiano una storia d’amore, e penso che siano meglio come fratello/sorella. La mia idea è che Emma abbia già mostrato interesse per Mark. Potrebbe essere un bene, per Mark, aiutare a guarire le ferite di Emma che le ha causato la storia d’amore tra lei e Julian, e per Emma aiutarlo a superare il tempo che ha passato nel mondo delle Fate. Quindi, c’è una possibilità, per loro? Amerei se potessi rispondere, ma anche se non dovessi farlo, sono già felice di essere riuscita a trovare il coraggio di scriverti, e del sapere che hai letto per davvero! Grazie!

Certo, è un buon modo per chiederlo. Il vecchio ask box.
Emma si rende conto che Mark è carino, in CoHF, sebbene lui sparisca prima che lei possa dichiarargli il suo amore (e sto per lo più scherzando: il suo pensare che Mark sia carino è funzionale alla sua crescita. Notiamo spesso per primi i fratelli più grandi, o le sorelle, di amici, perché sono più grandi, e dunque degni d’ammirazione, e stanno nei paraggi, quindi non sono una minaccia).
Altrimenti vorrei solo dire, rallenta, amico! Non sappiamo se ci sarà di sicuro una storia d’amore tra Emma e Julian, o se Emma avrà ferite da guarire. (Beh, si parla di me, probabilmente tutti avranno ferite da guarire.)
Immagino di poter dire che Mark, dopo essere stato per anni nel mondo delle Fate, non vede le relazioni così come le considerano il resto della sua famiglia. “Innamorato” e “monogamo” non vanno insieme, nella sua testa. Se avessi un appuntamento con lui, potresti aspettarti di vederlo baciare chiunque altro sia nel bar. Chiunque altro.

Ciao, Miss Clare! Amo tutti i tuoi libri. Hai mandato il mio cuore in un milione di frantumi, specialmente mentre leggevo della morte di Will. In ogni caso, mi piacerebbe chiederti: è sbagliato shippare Mark ed Emma? Dà una sensazione strana, ma, non so, la mia mente è, tipo: ‘Andate, Mark ed Emma!’ Ma la shippo anche un pochino con Jules. Sarebbe grandioso se potessi rispondere alla mia domanda, ahah, grazie. :D

Puoi shippare Emma con chiunque tu voglia. Puoi shipparla con Mark e Jules. Anche se non c’è davvero un OT3, dal momento che Mark e Jules sono parenti.
Per me è interessante, perché quando le persone dicono: “Amo i triangoli amorosi!” (voglio dire, sono chiaramente un giudice di parte, perché io invece li amo), tendono a farsi attrarre da relazioni triangolate. Il che va bene. Per me, un triangolo amoroso richiede che due personaggi debbano amare la stessa persona, e debbano avere le stesse possibilità di assicurarsi il suo amore. Ma ci sono un milioni di modi per creare una relazione triangolata senza avere un triangolo amoroso effettivo. Uno, per esempio, è introdurre della gelosia, meritata o meno. Un altro è introdurre un’altra persona come ostacolo, ma non come un interesse amoroso di pari valore. Se Tessa avesse amato Will e si fosse sentita obbligata nei confronti di Jem perché stava morendo, la loro sarebbe stata una relazione triangolata, ma non un triangolo amoroso. Anche i cattivi possono triangolare la relazione. Wickham triangolava la relazione di Elizabeth e Darcy, in Orgoglio e Pregiudizio, ma in pochi lo considerano un triangolo amoroso: comunque, funziona come un importante motore per la storia! Quindi, anche se odi i triangoli amorosi, non odiare la triangolazione. Probabilmente è in molte delle tue storia d’amore preferite. :)
*Scusate, ho fatto un discorso sullo scrivere triangoli amorosi alla Society of Children’s Book Writers and Illustrators e questa roba mi è rimasta impigliata nel cervello.

Inoltre: grazie, ragazzi, per essere così tanto interessati ai personaggi di TDA quando è ancora così presto! Mi spinge ad andare avanti. »

Traduzione: due domande su Emma e Julian!

Alla fine, anziché pubblicarvi qualcosa su CoHF abbiamo deciso di caricare le domande su The Dark Artifices a cui Cassie ha riposto oggi. ;) Facciamo notare che c’è un possibile spoiler di Città del Fuoco Celeste nella prima parte della risposta di Cassie; pertanto, sconsigliamo a quanti non avessero terminato il libro di iniziare la traduzione.

 

 

 

 

 

“Emma and Jules and parabatai”

« “Ehi, Cassie! A dire il vero, ho un’altra domanda. Stando a ciò che sappiamo di TDA, Emma prova dei sentimenti per Jules, e chiaramente, così come hai già suggerito in precedenza, è probabile che in TDA ci sarà un sacco di roba (spero) tra loro; eppure, visto che sono parabatai, non possono stare insieme. Quindi mi chiedevo: per quale ragione i parabatai non possono innamorarsi/stare insieme? Voglio dire, non fa male a nessuno, no? Quindi perché il Conclave ha creato quella legge?

Scusate se sono sparita per secoli, ma sto lavorando molto, molto duramente per cercare di finire il primo libro di TDA, e anche su Magisterium e sul delineare Shadowhunters Academy.
Ho deciso di ricomparire per rispondere a qualche domanda su The Dark Artifices. Credo che questa domanda sia già stata posta/abbia già ricevuto risposta, in passato. Credo sia generalmente confuso perché le persone tendono a presumere che il divieto che ti impone di non sposare il tuo parabatai sia solo pratico, nel senso di, quanto sarebbe imbarazzante se rompeste/divorziaste e fosse comunque costretti a stare l’uno accanto all’altro da un legame magico? Ma, benché questa sia una preoccupazione, non è realmente quella del Conclave.
C’era una volta una coppia di parabatai. E si innamorarono. E successe una cosa terribile. Il tipo di cosa terribile che potrebbe genuinamente, effettivamente distruggere gli Shadowhunters. E per questo, il Conclave ha imposto questo divieto, per evitare che una cosa simile possa ripetersi di nuovo. Non è stato ancora spiegato ai lettori perché, in effetti, si tratta di un qualcosa che la maggior parte degli Shadowhunters non sa. Ma i Fratelli Silenti sì. (Come, per esempio, un certo Zaccaria.)
Il Conclave fa un sacco di leggi idiote, leggi influenzate dal bigottismo, ecc. Questa potrebbe non essere la soluzione/legge più brillante di tutti i tempi, ma è fondamentalmente pratica.

I parabatai possono decidere di spezzare il loro legame? Il loro legame può essere rotto da qualcosa di diverso dalla morte di uno dei membri?

Morte, esilio, se uno dei due diventa mondano o una Sorella di Ferro o un Fratello Silente. Non possono decidere di spezzarlo e restare Shadowhunters. »

 

 

 

 

“TDA”

 

« “Ciao, Cassandra! Sappiamo già che Emma ha avuto decine di fidanzati. E Julian? Ha esperienza con le fidanzate?

No, in pratica non ne ha nessuna. Ho pensato di invertire i generi. Di solito è il ragazzo quello con l’esperienza. »

Fumetto tradotto: la cerimonia dei parabatai di Emma e Julian!

Cassie oggi ci ha fatto una bella sorpresa, e ha pubblicato il breve fumetto sulla cerimonia dei parabatai di Emma e Jules che Cassandra Jean aveva disegnato.

Visto che avete gradito la nostra traduzione dei due comics di Città del Fuoco Celeste (o così ci è parso di capire ;)), abbiamo deciso di ripeterci e postarvi tradotto anche questo.

Per visualizzare il pdf, cliccate sull’immagine qui in basso!

EDIT: non abbiamo inserito ciò che Cassie ha detto a riguardo! XD Ecco:
« Le persone spesso mi chiedono come si svolge la cerimonia dei parabatai, quindi ho chiesto a Cassandra Jean di disegnare quella di Emma e Julian, completa con il giuramento e i tre anelli di fuoco – si passa dal proprio anello singolo a quello condiviso, e poi ci si disegna la runa a vicenda.
Non provate la parte col fuoco a casa. »

 

Emma-Jules