Tales from the Shadowhunter Academy arriverà il 15/11!

La nostra Cassie ci ha annunciato che a partire dal 15/11 potremo aggiungere un altro volume alla nostra collezione!

 

Si tratta dell’edizione inglese cartacea di Tales From The Shadowhunter Academy, di cui ha postato una piccolissima anticipazione!

 

 

 

12545430_1733837296850469_830797337_n

Nessuna notizia per quanto riguarda l’edizione italiana, ma è probabile che esca più o meno nello stesso periodo, anche se ci sembra improbabile che (come già successo per le Cronache di Magnus Bane) gli splendidi disegni di Cassandra Jean saranno presenti.

Che ne dite, Shadowunters? Siete contenti della notizia?

Fonte

Annunci

Traduzione: “unidentified snippet”

Shadowhunters, se non avete letto il nono racconto de Le Cronache dell’Accademia Shadowhunters fareste meglio a chiudere questo post, perché il breve estratto spoilera il nome di un certo bambino blu. ;)

A tutti gli altri diciamo solo: aaaw! <3

 

 

 

 

“In verità, è un diminutivo di Maximum Lightwood,” disse Magnus. “Nel senso de ‘la più grande quantità di Lightwood che tu possa avere’.”

Traduzione: nuovi post dal Tumblr di Cassie!

Buongiorno, Shadowhunters! :* Come vi avevamo annunciato in pagina, ecco arrivare un po’ di post nuovi dal Tumblr di Cassie – e speriamo che li troverete interessanti! <3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

First Edition of Lady Midnight

 

Sintesi (per chi se li fosse persi) dei contenuti speciali che conosciamo:
1 – Un breve racconto sui personaggi di TMI, che includerà una proposta di matrimonio (QUI maggiori dettagli);
2 – Tutti i romanzi della prima edizione saranno “marchiati” con un timbro speciale a forma di runa.

 

« AGGIORNAMENTO SULLE PRIME EDIZIONI [di Lady Midnight].

Scusa se te l’hanno già chiesto: ho cercato ovunque, ma non sono riuscita a trovare la risposta. Ho visto il post sulle prime edizioni [americane]  de La Principessa, quindi la mia domanda è – se dovessi preordinare Lady Midnight su Amazon, mi consegneranno una prima edizione? Ho visto che nel post su La Principessa si diceva che sull’immagine di Amazon doveva esserci scritto ‘Prima Edizione Da Collezione’. Nel caso di Lady Midnight non lo dice.

C’è un’unica cosa che puoi fare per avere una prima edizione, ed è preordinare il libro. Nessuna libreria (così mi è stato riferito) può garantirti una prima edizione; non possono, non controllano l’inventario in questo modo. Preordinate da un negozio indipendente, da Amazon, da un qualsiasi negozio Brick and Mortar, da BarnesAndNoble.com, o anche ovunque possiate acquistare o acquistiate i libri, e molto, molto, molto probabilmente riceverete una prima edizione. Vale lo stesso per chi va ad acquistare il libro il giorno della sua uscita da Walmart o Target, dal momento che hanno le loro edizioni e inizieranno a venderle da quel momento in poi.

Ciao, Cassie! Per prima cosa vorrei dirti che i tuoi libri per me significano tutto! È grazie a loro se ho iniziato a leggere, quindi occupano un posto davvero speciale, nel mio cuore.
Ho una domanda su Lady Midnight: quale negozio online venderà la prima edizione con l’albero genealogico? Per esempio, Book Depository ce l’avrà?
Grazie per aver creato questo mondo incredibile!
PS: ti chiedo scusa per qualsiasi errore grammaticale, ma l’inglese non è la mia prima lingua.

Tutti i negozi venderanno la prima edizione (anche se nessuno avrà un albero genealogico [NdT: l’albero genealogico era nella prima edizione di Clockwork Princess, come già detto); c’è solo una storia breve).
Se vai su Book Depository, noterai che puoi acquistare sia l’edizione inglese che quella americana. Tutte le prime edizioni in lingua inglese conterranno il contenuto speciale. Questo include anche l’edizione UK.

Tutte le prime edizioni UK avranno questo contenuto speciale; sia le copertine rigidi che quelle flessibili. (Questa volta realizzeranno un paio di copertine rigide.)

Ciao, Cassie, mi chiedevo se verrà realizzato un booktrailer di Lady Midnight, così com’è stato fatto per Città del Fuoco Celeste. Amo i tuoi romanzi. :) x

No, abbiamo deciso che col telefilm in uscita sarebbe stato troppo confusionario.

Ciao, Cassie, mi chiedevo se avessi deciso la data d’uscita dell’edizione paperback di Lady Midnight. Sono una tua grande fan! Grazie, smirk-yolo.

No, è l’editore a deciderla. In genere esce un anno dopo la copertina rigida. »

 

 

 

 

Angels Twice Descending

11351896_466658990187687_1447090983_n

 

« Nuovo Bel Ragazzo Bruno Che Legge Per Voi! Brett Dalton da Agents of S.H.I.E.L.D. sarà il narratore del prossimo E ULTIMO SONO COSÌ TRISTE audiolibro di Tales from the Shadowhunter Academy, ANGELS TWICE DESCENDING! Scoprite se Simon diventerà o meno uno Shadowhunter il 17 novembre [NdT: in inglese, ovviamente]. Potete acquistare il racconto su tutti i siti che vendono gli ebook. Preordinate qui la vostra copia dell’audiolibro: http://www.audible.com/pd/Teens/Angels-Twice-Descending-Audiobook/B017KW5JTM/ref=a_search_c4_1_1_srTtl?qid=1447272257&sr=1-1 »

 

 

 

 

Memento Mori

 

« “Ho letto The Infernal Devices sedici volte: è la mia serie preferita, quindi ti ringrazio tantissimo. È valsa la pena di soffrire. :) Ma ho una domanda. Perché Tessa non ha usato i suoi poteri per trasformarsi in Will, dopo la sua morte, così da poter ricordare il colore dei suoi bellissimi occhi o la sua risata? Perché ancora non sono riuscita a venire a patti con quell’epilogo, e ogni volta che lo rileggo mi fa piangere.

Se Tessa avesse voluto così tanto vedere il bellissimo viso di Will dopo la sua morte, avrebbe potuto imbalsamarlo e sistemarlo in un angolo del soggiorno. Ma non l’avrebbe mai fatto – nessuno di noi lo farebbe, no? Ci sembrerebbe una cosa morbosa, orribile e malsana. E Tessa, direi, pensa che trasformarsi in una copia dell’uomo che ha amato sarebbe morboso e orribile.

Ricevo spessissimo questa domanda, e la cosa mi stupisce, perché per me equivale a chiedermi perché Tessa non abbia fatto imbalsamare il corpo di Will. Sì, è triste che Tessa cominci ad avere la sensazione di star perdendo la sfumatura precisa del blu degli occhi di Will… il suono esatto della sua risata. Ma è una parte incredibilmente naturale e normale del processo di lutto. Dimenticare è uno dono che ci è stato dato da Dio o dalla biologia o da qualsiasi altro alto potere in cui crediate, perché se il lutto non cominciasse col tempo ad attenuarsi, non potremmo mai guarire. Senza quella capacità di dimenticare, il nostro lutto sarebbe orribile e ogni giorno ci sembrerebbe nuovo; non si trasformerebbe mai in qualcosa che possiamo accettare, con cui possiamo convivere – questo è il dono che ci portano il tempo e il dimenticare.

Per quanto mi riguarda, l’idea che Tessa usi i suoi poteri per trasformarsi in un falso Will dopo la sua morte è uscita dritta da un film horror. È Norman Bates che si traveste da sua madre e tiene il suo corpo imbalsamato nell’ufficio. È l’alienazione malsana che può causare il dolore. Non c’è nulla di romantico in tutto ciò, se non in una maniera parecchio inquietante alla A Rose For Emily (un racconto di Faulkner: dopo la morte di un’anziana signora, la cittadina scopre che la donna aveva dormito accanto al corpo decomposto del marito per decenni).

C’è un motivo se “non esiste una runa per il cuore spezzato”: la magia funziona in ogni genere di modo, in larga parte come metafora, nelle opere di fantasia, ma nel mondo degli Shadowhunters non permette alle persone di non provare più l’esperienza di essere umani. Ed essere umani significa, in parte, dover perdere le persone che amiamo. E che un giorno moriremo anche noi. Significa portare il lutto e guarire. Se porti il lutto e non guarisci, finirai come Tatiana Blackthorn (o Miss Havisham, il personaggio su cui è basata Tatiana) – trasformata in modo irreparabile in un mostro di lutto e odio.

Riesco a capire perché l’epilogo di CP2 colpisca spesso e tanto le persone. C’è una scena, in The Dark Artifices, in cui Arthur Blackthorn dice a Julian che ai tempi dell’Impero Romano, quando un generale vinceva e galoppava per le strade mentre le persone, grate, gli lanciavano fiori, c’era un servo che gli stava accanto sul carro e ripeteva: Respice post te. Hominem te essere memento. Memento mori.

Significa: Guarda dietro di te. Ricorda che sei umano. Ricorda che morirai.

L’epilogo de La Principessa in parte fa esplodere l’idea che una storia finisca col vissero felici e contenti: Will è morto e, sebbene abbia vissuto una bellissima vita, l’idea che sia morto ci turba perché significa che tutti noi potremmo morire. Che tutti noi moriremo. Tessa trova di nuovo l’amore, ma un giorno anche Jem morirà. Le persone che amiamo moriranno: un giorno moriremo anche noi: è questo ciò di cui parla, in pratica.

E questo è ciò che significa essere umani. Tessa non si trasforma in Will perché quando ami qualcuno, ami loro, la scintilla di vita al loro interno, e non importa quanto possa somigliare a Will (e, suppongo, guardarsi in uno specchio…?), non riuscirà a ricrearla. Trasformarsi in Will sarebbe un modo orribile per ricordare a se stessa tutte le cose non importanti che ha perso (il colore preciso dei suoi occhi) e ogni singola cosa che era importante e non riavrà mai più (il contenuto della sua mente e del suo cuore).

Respice post te. Hominem te esse memento. Memento mori. »

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie! Dunque – per prima cosa, anche se te lo dicono migliaia di persone al giorno… Voglio ringraziarti per aver scritto i tuoi meravigliosi romanzi. Perché sono stati loro a farmi conoscere quel meraviglioso mondo che è la lettura, e se non esistessero, tutto ciò non sarebbe mai successo. L’altro giorno stavo pensato a come saranno le vite di Clary e Jace dopo la fine di CoHF. Ora che non devono combattere nessuna guerra, adesso che possono DAVVERO stare insieme senza aver paura di venire uccisi – come saranno le loro vite? Poiché non sembrano condividere molti hobby, mi piace pensare che, per esempio, Jace cercherà di leggere i fumetti o di ascoltare musica moderna, proprio come fa Clary; o che Clary cercherà di imparare a suonare il piano, o di diventare una guerriera migliore. Immagino che la mia domanda sia: cercheranno di entrare di più nella vita l’uno dell’altra? Penso che sarebbe carino da parte loro. Grazie per aver creato questo mondo. Hai salvato moltissime vite, Cassie. <3 (Ti chiedo scusa per gli eventuali errori; non sono inglese.)

Grazie! Sono dei pensieri molto dolci.

In verità penso che Clary e Jace condividano degli hobby, in senso lato (non che io riesca a capire perché avere degli hobby in comune sia così importante – nel senso, se a uno piace giocare a ping-pong, anche l’altro deve giocare a ping-pong? Altrimenti il vostro amore è destinato a fallire?). Clary dipinge, Jace suona. Sono entrambi artisti con un interesse per l’arte. Clary non deve saper suonare a sua volta il piano, e Jace non deve a sua volta dipingere. A mano a mano che la loro relazione progredirà e loro due invecchieranno, i loro mondi si sovrapporranno sempre di più, ma sono entrambi individuo forti – avere degli interessi sovrapposti e condivisi non significa fare esattamente la stessa cosa. Supportano decisamente gli sforzi creativi l’uno dell’altra – Jace dice addirittura a Clary, in CoHF, che si augura che riuscirà a dipingere e disegnare di più, una volta che le loro avventure saranno finite. Riesco a immaginarmi Jace che suona il piano mentre Clary lavora su dei disegni e dei dipinti nella stessa stanza.

Fanno anche lo stesso lavoro. Sono entrambi degli Shadowhunters. Clary ha già iniziato a impegnarsi per diventare un guerriero migliore, certo; è questo che significa l’addestramento degli Shadowhunters; hanno già condiviso delle sessioni di allenamento (CoFA) e visitato un negozio che vende armi (CoHF). Sono certa che Clary potrebbe convincere Jace a guardare i suoi film preferiti con lei, ma ricordate che Clary si sta lasciando in parte il mondo mondano alle spalle. Nel bene e nel male, è parte del diventare una Shadowhunter.

Clary e Jace hanno affrontato insieme gli eventi più importanti delle loro vite, sono stati messi alla prova insieme, sono quasi morti insieme e insieme sono sopravvissuti – le loro prove hanno mostrato che condividono la stessa morale, i valori e il senso dell’umorismo; cosa che, alla fine, è più importante del condividere l’amore per il ping-pong.

Saprete come stanno andando le cose per Jace e Clary in Lady Midnight! (E se comprerete la prima edizione, nella storia breve alla fine del libro!) »

Traduzione: uno snippet da Angels Twice Descending!

Buongiorno, Shadowhunters! :)
La vostra febbricitante admin *si indica* è passata un attimo di qui per lasciarvi uno snippet da Angels Twice Descending, ultimo racconto de Le Cronache dell’Accademia Shadowhunters (in uscita, in America, questo mese).

 

Diteci che ve ne sembra!

 

 

 

 

 

 

 

 

Simon stava in piedi sul marciapiede, osservando la porta d’ingresso di casa di sua madre; aveva lo stomaco in subbuglio. Viaggiare attraverso i Portali gli faceva sempre provare una sensazione di nausea al bassoventre, ma stavolta non pensava di poter dare la colpa alla magia interdimensionale. Non completamente, almeno.
“Sei certa che sia una buona idea?” chiese. “È tardi.”
“Sono le undici di sera, Simon,” rispose Clary. “Lo sai che è ancora sveglia. E anche se non lo fosse, sai…”
“Lo so.” Sua madre avrebbe voluto vederlo. E così sua sorella, che, stando alle parole di Clary, era a casa per il finesettimana perché qualcuno, presumibilmente un qualcuno coi capelli rossi, tante buone intenzioni e il suo numero di cellulare, le aveva detto che Simon si sarebbe fermato lì per una breve visita.
Si afflosciò per un attimo contro Clary e lei, piccola com’era, sopportò il suo peso. “Non so come farlo,” ammise. “Non so come dire loro addio.”
La madre di Simon lo credeva in una scuola militare. Si era sentito in colpa, mentendole, ma sapeva che non c’erano altre possibilità; sapeva pure, anche troppo bene, cos’era successo quando si era arrischiato a rivelare a sua madre troppa verità. Ma questa era una cosa diversa: la Legge degli Shadowhunters gli vietava di raccontarle dell’Ascensione, della sua nuova vita. La Legge gli proibiva pure di contattarla di nuovo, una volta che fosse diventato uno Shadowhunter, e sebbene non ci fosse nulla a vietargli di essere lì a Brooklyn a dirle addio per sempre, la Legge gli impediva di spiegarle il perché.
Dura Lex, sed Lex.
La Legge è dura, ma è la Legge.
La Legge fa schifo, pensò Simon.
“Vuoi che entri con te?” chiese Clary.
Sì, Simon lo voleva più di tutto – ma qualcosa gli diceva che questa era una di quelle cose che doveva fare da solo…

Rivelate le ultime due cover americane di Tales from the Shadowhunter Academy!

Buon pomeriggio, Shadowhunters!
Entertainment Weekly ha rivelato le ultime due copertine di TSA – insieme a delle brevi sinossi. ;) Trovate tutto qui di seguito (PS: le date d’uscita si riferiscono ovviamente alla versione inglese dei racconti)!

 

 

 

 

 

Born to Endless Night, di Cassandra Clare e Sarah Rees Brennan (in uscita il 20 ottobre):

« Quando un bambino stregone viene abbandonato sui gradini dell’Accademia, Magnus Bane lo salva – e lo porta a casa dal suo ragazzo, Alec. »

 

Born-to-Endless-Night

 

 

Angels Twice Descending, di Cassandra Clare e Robin Wasserman (in uscita il 17 novembre):

« La cerimonia d’Ascensione di Simon si avvicina in questa brillante conclusione per Le Cronache dell’Accademia Shadowhunters. »

 

Angels-Twice-Descending

Keahu Kahuanui leggera’ il nono racconto di Tales from the Shadohwunter Academy!

Shadowhunters, c’è qualche fan di Teen Wolf tra voi? No, perché il nuovo narratore di TSA viene proprio da lì (ed è un personaggio che in TW mi è personalmente molto simpatico). ;)

 

Cassandra ha annunciato attraverso i suoi canali che sarà Keahu Kahuanui a leggere “Born to Endless Night” – e quella qui di seguito è la traduzione del post che ha pubblicato.

 

 

 

« AVVISO per i Ragazzi Carini Coi Capelli Castani Che Leggono Per Voi! Keahu Kahuanui da Teen Wolf di MTV sarà il narratore della prossima storia di ‘Tales from the Shadowhunter Academy’, BORN TO ENDLESS NIGHT! Racconto in cui Magnus e Alec troveranno un bambino stregone… Date un’occhiata a questa foto dal dietro le quinte della letture dell’audiolibro, e preordinate qui la vostra copia: http://adbl.co/1N8u6JE »

 

12145154_407697436095140_1690048227_n

Traduzione: nuovo snippet da Born to Endless Night!

Cassie questa notte ci ha regalato un breve estratto dal nono racconto di Tales from the Shadowhunter Academy, “Born to Endless Night”. Per chi non lo sapesse, è la storia in cui compare un certo bambino stregone con la pelle blu… ;)

 

 

 

 

 

 

Il pugno era blu, di quella sfumatura scura e intensa che assume il mare quando è profondo e tu ti trovi su una barca al calare della sera. Il blu dell’uniforme di Capitan America.
“È un bambino,” mormorò Beatriz. “Un bambino stregone.”

Sam Heughan leggera’ l’audiolibro di The Fiery Trial!

#Shadowhunters, ce lo facciamo venire un infarto? ;) Sam Heughan, aka il bel Jamie Fraser di Outlander, sarà il lettore del prossimo audiolibro – americano, ovviamente – di Tales from the Shadowhunter Academy, “The Fiery Trial”.

 

11887112_963685403692100_948842959_n

 

Ecco cos’ha detto Cassie a riguardo: « Bei ragazzi che leggono – notizie eccitanti per il prossimo audiolibro di Tales from the Shadowhunter Academy! Sam Heughan, aka l’attraentissimo Jamie Fraser di Outlander, in onda su Starz, leggerà THE FIERY TRIAL, l’ottava storia di Tales from the Shadowhunter Academy. In cui Simon trova un parabatai. Restate sintonizzati per quest’incredibile audiolibro, in vendita dal 22 settembre! »

Traduzione: uno snippet da “Born to Endless Night”!

Cassie ci ha regalato un brevissimo estratto da quella che è la nona storia dei racconti dell’Accademia Shadowhunters, “Born to Endless Night” (in America uscirà questo ottobre). La trama è ovviamente spoiler (se non avete letto Città del Fuoco Celeste, non continuate con la lettura!), e Cassie la sintetizza così: « Alec e Magnus trovano un bambino stregone abbandonato… »

 

 

Ecco lo snippet:

“I bambini lo amano,” affermò Robert. “Amano rimbalzare.”

Traduzione: nuovi post dal Tumblr di Cassie!

Shadowhunters, vi abbiamo tradotto un paio di nuovi post dal Tumblr della nostra Cassandra – alcuni sono più interessanti, altri meno, ma speriamo che vi piaceranno. :)

 

L’unica domanda effettivamente spoiler è l’ultima, che si riferisce a Bitter of Tongue (è debitamente segnalata, state tranquilli!) – le altre sono semplicemente su TMI e TID. <3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie! Sono una grande fan dei tuoi romanzi. Ho solo una domanda veloce. Ci sarà un matrimonio Jessa (o un qualsiasi matrimonio) in Lady Midnight (o in uno dei tuoi prossimi romanzi)?

Ci saranno sicuramente dei matrimoni. Sentirete parlare di almeno uno prossimo e rilevante matrimonio, in Lady Midnight, e, certo, ci sono dei matrimoni in The Last Hours. Per una persona che era confusa dall’organizzazione del suo stesso matrimonio (cosa sono i “fiocchi sul retro delle sedie”?), ne scriverò davvero un sacco! Indizio: sentirete dire in LM che almeno una delle coppie principali di TMI sta per sposarsi. »

 

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie! I tuoi libri mi piacciono davvero, e sto aspettando che escano The Copper Gauntlet e Lady Midnight. Ho delle domande riguardo TDA. Puoi dirci il secondo nome di qualcuno (eccetto Emma e Mark, ovvio :D)?E dirci qualcosa di Mark, qualcosa che ancora non sapevamo, per favore. Con speranza, una tua grande fan. <3

*Si gratta la testa* Intendi il secondo nome? Potrei prendere due piccioni con una fava e dirti che il secondo nome di Mark è, anche se magari non è una sorpresa, Antony.

Il padre e lo zio di Mark e Julian erano ossessionati dalla letteratura classica. Tutti i primi nomi dei Blackthorn fanno riferimento alla storia latina o a quella greca. »

 

 

 

 

 

« “Ciao, Cassie, io e una mia amica siamo innamorate dei tuoi romanzi e non vediamo l’ora che esca il telefilm! Abbiamo solo una domanda. Ci stavamo ponendo delle domande su Jonathan Shadowhunter, tipo: è morto? O è semplicemente svanito, o forse è lo stesso Angelo Raziel? Dal momento che è stato il primo a creare gli Shadowhunters? Grazie!

La morte di Jonathan Shadowhunter non è nel Codice, in verità. La sua storia in pratica finire con la fondazione degli Shadowhunters e il suo passare il resto dei suoi giorni a reclutare nuovi Shadowhunters e costruire il sistema. Ciò che gli è successo è una domanda aperta, una storia non ancora raccontata. Sappiamo che David e Abigail hanno fondato, rispettivamente, i Fratelli Silenti e le Sorelle di Ferro, ma in effetti non sappiamo neanche cos’è successo loro – anche se, un giorno, lo scopriremo. »

 

 

 

 

 

« SPOILER DA BITTER OF TONGUE

Ho appena finito di leggere Bitter of Tongue, e non capisco perché Simon non abbia detto agli altri Blackthorn cos’è successo con Mark. Capisco perché non abbia detto a Mark dell’esilio di Helen, dal momento che l’avrebbe ferito da morire, e la cosa di cui necessita di più è la speranza. Ma Helen e Julian non dovrebbero saperlo, che loro fratello desidera tornare a casa e li ama ancora?

Salve!

Beh, stiamo nella testa di Simon per tutta la storia, e in verità abbiamo attraversato il processo di questa decisione insieme a lui. Ma visto che le persone, quando fanno una scelta, la prendono dentro di loro, e non pensando a se stessi dall’esterno (nel senso, Simon prende questa decisione istintivamente, non ragionandoci da una prospettiva narrativa), aggiungerò solo:

Simon ha osservato i Blackthorn. Conosce Helen, ha parlato con Mark (due volte, ora) e ha incontrato i Blackthorn bambini al matrimonio. Ha visto con quanto sta avendo a che fare Julian, quanto peso è posto ora sulle sue spalle, e quanto tutti i bambini Blackthorn soffrano l’uno per l’altro e diano priorità al benessere degli altri. (Livvy che è disposta a uccidere per Ty, ecc.)

Può vedere quanto sono generosi i Blackthorn quando si tratta di un altro di loro, e l’amore che provano per la famiglia. “Tuo fratello ti ama e desidera tornare a casa” riguarda i sentimenti di Julian, non il benessere di Mark, quindi dirlo a Julian significherebbe presumere che Julian sia una persona abbastanza egoista, a cui importa di come si senta suo fratello riguardo lui, senza però provare interesse per ciò che sto fratello sta effettivamente facendo.

Simon si è reso conto che Mark è infelice, tormentato, sta perdendo la memoria, si sente solo, abbandonato, tradito e minacciato fisicamente. Dire a Julian una qualsiasi di queste cose gli avrebbe causato un dolore incredibile, e né lui né uno qualsiasi degli altri Blackthorn avrebbe potuto fare qualcosa a riguardo. Sarebbe stato come dire a qualcuno che ti sta domandando se un suo familiare morto ha sofferto: “Beh, sì, ma ti ha pensato tantissimo durante quei suoi ultimi secondi di agonia!”

A conti fatti, Simon ha preso una scelta complicata per ragioni complicate, in una situazione senza una singola buona scelta. Ha detto a Helen un’unica cosa su Mark perché Helen non si trova, a differenza di Julian e degli altri, nella posizione di poter far seguire all’affermazione di Simon delle domande come: “Che sta facendo? Sta bene?”

Domande che hanno solo risposte terribili.

Helen poi conosce le fate e la loro terra meglio degli altri bambini, e sa cosa non domandare.

Simon ha ovviamente a sua volta una relazione complicata con la sua famiglia e con la verità e con ciò che succede quando dici alle persone qualcosa che potrebbe essere vero, ma che loro non vogliono sapere. Il background e le esperienze di vita di Simon incidono in ogni decisione che prende, e lo stesso vale per tutti noi. Quella di Simon potrebbe non essere la scelta che avreste preso voi in quelle circostanze, e va bene. Le storie non parlano di persone che prendono sempre decisioni buone e perfette, quanto piuttosto del risultato di decisioni complesse prese per ragioni difficili e complicate. Non so neppure se quella di Simon sia la decisione che avrei preso io. Ma so che è la scelta che avrebbe preso Simon. »