Recensione: Signora della Mezzanotte, di Cassandra Clare

Shadowhunters, pronti a leggere la nostra recensione del nuovo romanzo della Clare? ;) Se sì… eccola!

 

 

Titolo: Signora della Mezzanotte (Lady Midnight)
Autore: Cassandra Clare
Casa editrice: Libri Mondadori, collana Chrysalide
Anno di pubblicazione: 2016
Scheda del libro: QUI
Trama: Splendore, incanto e Shadowhunters in quantità in questo straziante primo romanzo di The Dark Artifices, seguito della serie internazionalmente bestseller The Mortal Instruments. Sono passati cinque anni dagli eventi di Città del Fuoco Celeste, che hanno portato gli Shadowhunters sull’orlo dell’oblio. Emma Carstairs non è più una ragazzina in lutto: è diventata una giovane donna decisa a scoprire cos’ha ucciso i suoi genitori e a vendicarsi. Insieme al suo parabatai Julian Blackthorn, Emma deve imparare a fidarsi della sua mente e del suo cuore mentre investiga su una trama demoniaca che si dipana attraverso Los Angeles, da Sunset Strip all’incantevole oceano che si frange contro le spiagge di Santa Monica.Se solo il suo cuore non la guidasse in direzioni insidiose… A complicare ancor di più le cose, il fratello di Julian, Mark – che era stato catturato dalle fate cinque anni prima –, è stato restituito loro come moneta di scambio. Le fate vogliono disperatamente scoprire chi sta uccidendo la loro specie, e per farlo hanno bisogno dell’aiuto degli Shadowhunters. Ma nel mondo delle fate il tempo lavora in maniera differente, quindi Mark è invecchiato a stento e non riconosce la sua stessa famiglia. Potrà mai tornare per davvero da loro? Le fate glielo permetteranno sul serio?

 

 

 

 

Grazie a Libri Mondadori siamo riuscite a mettere le nostre zampette su questa meraviglia in italiano un po’ prima dell’uscita. Perciò eccoci qui a commentare quello che secondo noi è il miglior romanzo finora uscito dalla penna di Cassandra Clare. È pieno di magia, di combattimenti, d’amore e di colpi di scena TOTALMENTE (e credeteci, quando diciamo TOTALMENTE) inaspettati.

Emma Carstairs immaginiamo che la conosciate tutti: è la ragazzina bionda e caparbia che abbiamo incontrato in Città del Fuoco Celeste (e successivamente rivisto ne Le Cronache dell’Accademia Shadowhunters). La ragazzina che ha visto Sebastian, che ha perso i suoi genitori senza un reale perché (apparentemente, almeno), che ha deciso di votare se stessa alla vendetta – senza comunque perdere il suo carattere brioso ed estroverso.

Emma è la prima protagonista della Clare a “nascere” nel mondo degli Shadowhunters: a differenza di Clary e Tessa, che si sono improvvisamente ritrovate a venire a patti con un universo che mai avrebbero immaginato, Emma sa e ha sempre saputo. È cresciuta in questo mondo e conosce le sue leggi e i suoi limiti.

Così come pure Julian, il suo migliore amico e parabatai: anche a Jules non sfuggono le regole di quest’universo – e allo stesso modo non dimentica, né mai dimenticherà, quelle che sono le sue responsabilità nei confronti della famiglia.

Lo ricorderete, e in Lady Midnight viene ribadito – ma ve lo rammentiamo pure noi: non è stata solo Emma a perdere la sua famiglia nella guerra contro Sebastian.

Jules si è visto strappare un fratello dalla Caccia Selvaggia e una sorella dal Conclave stesso, che l’ha spedita in esilio. E – come se questo non fosse abbastanza – ha dovuto pure uccidere il suo stesso padre e prendersi cura di ben quattro fratelli minori (i gemelli Tiberius e Livia, Drusilla e il piccolo Octavian).

Lui ed Emma sono quindi ragazzini cresciuti molto in fretta, e abituati a prendere scelte difficili.

Il rapporto che Cassandra ha costruito tra Emma e Julian è sicuramente uno dei maggiori punti di forza del romanzo: non vi anticipiamo nulla, perché riteniamo che vada scoperto… ma è innegabile che lo struggente affetto tra loro due sciolga i cuori.

Senza l’uno, l’altro non sopravvive. Ovunque vada il primo, il secondo lo seguirà.

Emma e Julian sono legati l’una all’altro: credeteci, non vi deluderanno.

E non vi deluderanno neanche gli altri personaggi e i loro rapporti: l’affetto che Julian prova per i suoi fratelli, e quello che loro provano per lui; la splendida amicizia di Emma e Cristina; Mark, un estraneo nella sua stessa casa, tanto amato dai suoi fratelli quanto spaventato dalla prospettiva di deluderli.

C’è il giovane e coraggioso Kit, l’affascinante e tormentato Kieran, e… okay, forse è il caso di smetterla di descrivere questi personaggi con appena due aggettivi. ;) Ne meriterebbero tanti altri, credeteci, ma per ragioni di spazio e spoiler stiamo cercando di utilizzare una manciata di parole o poco più.

Pensiamo che troverete molto interessanti Malcolm Fade, il Sommo Stregone di Los Angeles, e l’enigmatica Signora della Mezzanotte (che dà il titolo all’opera, come avrete già notato).

E che dire di Diego il Perfetto? E di Diana? Di Johnny Rook? Del delirante Arthur?

Signora della Mezzanotte è un romanzo ricco di personaggi e personalità, di avvenimenti e tematiche.

L’amore proibito, gli opprimenti doveri nei confronti di una famiglia che si ama da impazzire, il bisogno di vendicarsi, la paura di non valere abbastanza, il senso di tradimento e terrore… C’è smarrimento, c’è affetto, c’è rabbia e anche tanto dolore, così come pure gioia e attimi di felicità assoluta.

Ogni pagina di Lady Midnight dona una sensazione diversa, o esplora un tema differente. Pur avendo tanto in comune coi precedenti libri della Clare, riesce a distinguersi e affrontare argomenti e aspetti dell’universo degli Shadowhunters che ancora non avevamo affrontato.

È questo che permette a Cassandra Clare di continuare a scrivere sugli Shadowhunters: il mondo è sempre lo stesso… ma i personaggi che si muovono tra le pagine no. Sono personalità nuove, con caratteri diversi e problemi differenti.

Signora della Mezzanotte ti trascina nelle profondità dell’oceano e poi ti lascia lentamente risalire in superficie. Ti strappa il respiro, ti ruba il cuore, ti fa ridere e piangere e urlare (sia di gioia che di dolore).

Lo stile di Cassandra, ipnotico e affascinante, ben si sposa con il contenuto del romanzo: è il suo solito stile… eppure, come il libro, è diverso, è nuovo, è fresco. Incalza e crea l’atmosfera giusta.

È questa una delle cose che maggiormente ammiriamo della Clare: la capacità di reinventarsi ogni volta, adattando il suo stile ai differenti romanzi che scrive. Sa immedesimarsi nella vicenda e scegliere le frasi giuste per il contesto.

Quando abbiamo terminato il libro, il primo commento di entrambe è stato: “5/5, e lo leggerei di nuovo anche subito. Anzi, rileggiamolo!” 5 su 5, quindi… ma anche 10 su 10, 100 su 100, 1000 su 1000 e via così: Lady Midnight non ci ha deluse neanche per un istante e, anzi, è riuscito persino a superare le nostre altissime aspettative.

Sia oggettivamente che da “fangirl”, non siamo riuscite a non amarlo (e adesso aspettare Lord of Shadows sarà una dolce agonia). Qualche nostra “previsione” si è rivelata corretta, ma nessuno avrebbe potuto prepararci davvero alla trama in sé, e ai personaggi che abbiamo incontrato in questo primo capitolo della trilogia: neanche tutti gli snippet e spoiler del mondo (e neppure questa nostra recensione) possono mostrare la perfezione dell’insieme, della vicenda, dei protagonisti e di tutti gli altri personaggi che gravitano loro intorno.

Avevamo pensato di chiudere questa recensione con una citazione del romanzo… e così faremo. Ma è una citazione un po’ strana: non un vero passo del libro, quanto il motto di una famiglia (quale? Lo scoprirete leggendo!).

 

LEX MALA, LEX NULLA

 

E che l’attesa per il seguito cominci… ;)

 

PS: sì, abbiamo evitato volutamente di parlare della storia breve dedicata ai personaggi di TMI. :D Ma siamo certe che la amerete (così come amerete la comparsa di alcune nostre vecchie conoscenze in Lady Midnight, credeteci)!

 

 

tumblr_o3kq8xe8nt1r3oy4vo1_1280tumblr_o3fdzg2QXh1r3oy4vo2_1280tumblr_o3fdzg2QXh1r3oy4vo3_1280tumblr_o3fdzg2QXh1r3oy4vo6_1280

 

 

 

 

 

 

 

11 commenti su “Recensione: Signora della Mezzanotte, di Cassandra Clare

  1. Sto contando i giorni.
    Già adoro il motto “Lex Mala, Lex Nulla”, perché è qualcosa che aspetto da Città di Ossa. :P
    E’ ciò che Alec doveva pian piano capire, insomma. :P

  2. Metterete il racconto extra sul vostro sito, per quelli che non sono riusciti ad avere la prima edizione?
    Grazie dell’attenzione.

    • Non fino a quando Cassie non lo caricherà (in inglese) sul suo sito. In quel caso, e solo in quel caso, pubblicheremo comunque una nostra traduzione e non quella ufficiale.

      • Okay, grazie infinite. Sinceramente, mi stavo disperando all’idea di non poterlo leggere… :wave:

      • Una domanda (lo so, magari lo avete già spiegato da qualche parte): ma il racconto extra c’è solamente nella prima edizione con la copertina rigida o anche in quella flessibile?
        Grazie mille in anticipo.

  3. Una parola : meraviglioso*^*
    Non posso credere che finalmente domani è il gran giorno, purtroppo non lo potrò comprare subito ma spero il più presto possibile!
    Bellissima recensione comunque
    E non riesco a fare a meno di ammirare la cover bellissima di Lady Midnight

  4. Pingback: Buon #SignoradelleMezzanotte Day + il vincitore del giveaway! » Shadowhunters.it

  5. Non vedo l’ora di leggerlo! Prima però è consigliabile leggere le cronache dell’accademia vero? Perché in questo caso devo farlo subitoo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...