Traduzione: “Shadowhunters Team Talks Satisfying Shippers, How Far Season 1 Will Go”

Buon pomeriggio, Shadowhunters! :) Come ricorderete, ieri il nostro cast ha partecipato ai TCA, e durante/dopo il suo panel ha rilasciato molte dichiarazioni.

Abbiamo deciso di tradurvi un paio di articoli – a partire da questo, di TVLine. ;D

 

 

 

IL TEAM DI SHADOWHUNTERS PARLA DEL SODDISFARE LE SHIPPER E DI QUANTO OLTRE SI SPINGERA’ LA PRIMA STAGIONE

 

CYTQ7mjUMAAX3Bd

 

I fan delle numerose coppie di The Mortal Instruments saranno più che soddisfatti da Shadowhunters, la nuova serie della ABC Family/Freeform basata sul franchise letterario di Cassandra Clare (in onda da questo martedì [in America; in Italia da mercoledì, su Netflix]).

“Anche le shipper più sfegatate non resteranno deluse,” ha promesso il produttore esecutivo Ed Decter questo sabato, al press tour invernale della Television Critics Association, tenutosi a Pasadena.

Parlando di ciò che i fan più accaniti potrebbero volere: “Mi piace pensare che c’è almeno un elemento di ogni cosa, nella prima stagione,” ha aggiunto Dominic Sherwood, che interpreta lo Shadowhunter Jace Wayland. “Che succeda nella sua interezza, o ci sia solo un’allusione, o, in alcuni casi, che venga e vada via – in qualche modo, forma o misura c’è tutto. Dovrete guardare per sapere se vi abbiamo dato tutto o meno nella prima stagione.”

La serie ha un sacco di materiale di partenza da cui attingere, ma la prima stagione si basa “generalmente sul primo libro”, Città di Ossa, ha dichiarato Decter. “Alcune delle cose che succedono nella storia vengono dal sesto libro”, mentre gli altri spin-off editi, come Le Cronache di Magnus Bane, offrono occasionali “soluzioni per cose che vogliamo chiarire nella storia.”

Mentre le stagioni successive, in caso di successo, si svilupperanno, “non seguiremo i libri a uno a uno,” ha detto Decter, “per via del cast, del denaro che abbiamo a disposizione… Tutti questi fattori diversi ci diranno dove possiamo spingerci con la storia.”

Uno degli elementi del romanzi che per il momento è stato tagliato – Idris, la capitale degli Shadowhunters – “lo stiamo conservando per la seconda stagione, se saremo così fortunati,” ha spiegato Decter.

Trasportare la storia in televisione ha i suoi vantaggi, però. Mentre i libri vengono raccontati strettamente dal punto di vista di Clary, la serie “espanderà il mondo” rivelando ciò che gli altri personaggi stanno facendo nei momenti più importanti, ha detto Decter. “Non puoi raccontare una saga dal punto di vista di un’unica persona.”

Shadowhunters sarà anche più “cupo” e “sexy” degli altri telefilm di Freeform, stando all’EP [NdT: produttore esecutivo]. “Ha dei contenuti piccanti,” e visto che il canale sta per cambiare nome, “[I dirigenti] hanno detto: ‘Portali!’”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...