Traduzione: Cassandra Clare parla al TMI Source delle scene tagliate del film

Cassie ha parlato al TMI Source di alcune scene ambientate a Idris che erano state girate per il film ma non inserite nella sua versione definitiva. Tra le varie cose che scopriamo grazie a questa breve intervista, ce n’è una particolarmente interessante: nel girato compariva anche un piccolo Sebastian. ;) Speriamo che queste scene tagliate vengano incluse anche nel DVD (o rilasciate in altro modo)!

(Ovviamente, la fonte del intervista in lingua inglese è il TMI Source; noi ci siamo limitate a tradurre in italiano.)

 

 

 

 

« Lo scorso mese Cassandra Clare ha parlato di alcune scene che erano state girate durante le riprese di Shadowhunters: Città di Ossa e poi escluse dalla versione finale del film. Tra queste scene c’erano dei flashback ambientati a Idris, che abbiamo visto in piccola parte nella pellicola.

Dal momento che il DVD/Blu-ray di Shadowhunters: Città di Ossa uscirà a breve, abbiamo parlato con la Clare di tutto ciò che riguarda City of Bones, incluse queste scene che ci auguriamo verranno inserite tra i contenuti speciali.

La Clare ha detto che c’è un’intera giornata di riprese di Idris che spera verranno mostrate ai fan.

“Roba con Valentine e Jace quando quest’ultimo era ancora un bambino. Hanno girato per esteso la scena in cui vedi il piccolo Jace (che era assolutamente adorabile) con l’uccello che gli aveva dato suo padre, e poi Valentine che va lì e gli fa tutto il discorso sul: ‘Non hai addestrato quest’uccello. L’hai rovinato’.”

La Clare ha rivelato che in quei flashback compare anche un personaggio che i fan che hanno letto Città di Cenere conoscono già.

“Hanno girato pure un sacco di roba con Valentine e, a dir la verità, con Sebastian,” ha detto. “Sebastian, che è interpretato da un altro piccolo attore. Scene in cui Valentine gli insegna, tipo, come combattere, e Jocelyn li osserva e sembra preoccupata.”

Non ha ancora avuto modo di vedere gli extra del DVD (“Ho intenzione di far venire tutti i miei amici a casa e guardarli con loro”), quindi non abbiamo modo di sapere se quelle scene sono state inserite o no tra gli extra. Ma la Clare è speranzosa.

“Spero davvero che questa roba finisca negli extra del DVD, perché è seriamente meravigliosa,” ha commentato.

Tra gli extra c’è un tracciatore del lignaggio interattivo, il video musicale di “Almost Is Never Enough”, cantata da Ariana Grande e Nathan Sykes, e cinque featurette dal dietro le quinte.

The Mortal Instruments: City of Bones sarà disponibile in Blu-ray e DVD a partire da giovedì 3 dicembre negli Stati Uniti [NdT: in Italia, dal 15 gennaio 2014]. »

Annunci

Nuovo snippet da City of Heavenly Fire!

Per festeggiare come si deve il Ringraziamento, Cassie ha pubblicato un brevissimo nuovo snippet da CoHF.
Benché si tratti appena di una frase, lo snippet potrebbe far intuire a quanti non hanno letto CP2 la vera identità di Fratello Zaccaria, quindi FATE ATTENZIONE. :)

 

 

 

“Fratello Zaccaria ci ha appena rubato il gatto?”

 

 

tumblr_mwz7l2v8od1qck31zo1_500

(c) Cassandra Jean

Intervista tradotta: la Clare parla a MTV di “City of Ashes”

MTV ha avuto modo di fare qualche domanda a Cassie su “Città di Cenere”. :) Neppure in questo caso ci viene fornita una possibile data d’inizio delle riprese (che restano previste per il 2014), ma a differenza di Lily la Clare ci pare molto più convinta.

Via, Shadowhunters, tiriamo tutti un sospiro di sollievo e incrociamo l’incrociabile! ;)

 

 

« Se l’uscita del DVD di “Shadowhunters: Città di Ossa”, prevista per questa settimana [in America], vi ha fatto venire voglia di altri film basati su The Mortal Instruments, siete fortunati. Anche se la Constantin Film ha rinviato l’inizio delle riprese al 2014, l’autrice della serie Cassandra Clare ha parlato con MTV di ciò che possiamo aspettarci di vedere nel prossimo capitolo della storia degli sventurati amanti/cacciatori di demoni Clary (Lily Collins) e Jace (Jamie Campbell Bower).

*Qui di seguito, alcuni spoiler di “Città di Ossa” e “Città di Cenere”*

Mentre l’attrice Lily Collins, quando le abbiamo parlato all’inizio di questo mese, ci ha detto di non sapere con certezza quando sarebbero cominciare le riprese di “City of Ashes” (“Non so altro; per certi versi, anche io, come gli altri, sono in attesa di notizie.”), Cassandra Clare è pronta per il sequel, che, a suo dire, “alza la posta in gioco”.

“Simon (Robert Sheehan) viene trasformato in un vampiro,” ci stuzzica la Clare. “E passa dall’essere l’amico umano di Clary a questa cosa morta e vorace.” La Clare aggiunge anche di aver fatto pressione perché prendessero Sheehan per il ruolo, parlando, ai tempi del casting, di quanto sarebbe stato adatto a strisciare nella notte e succhiare sangue. “Robbie era il mio Simon ideale, sul serio,” dice. “L’ho visto in ‘Misfits’, un telefilm comico di grande successo in Inghilterra, ed era semplicemente troppo bravo, e allo stesso tempo sapeva anche essere straziante, e ho pensato che sarebbe stato grandioso, nel ruolo di Simon, e che si sarebbe divertito a morte a interpretare un vampiro.”

Cos’altro possono aspettarsi i fan da “Città di Cenere”? Beh, Sigourney Weaver si unirà al cast nel ruolo dell’Inquisitrice. Parlando di questo casting già fatto in precedenza, la Clare descrive il personaggio come una “signora spaventosa e cazzuta” che i fan ameranno. Anche se ha giurato di mantenere il segreto su eventuali altri dettagli circa l’adattamento, la Clare ci dice che c’è un’enorme battaglia sul ponte di una nave, in questo secondo capitolo della storia, e che non vede l’ora di vederla trasposta sul grande schermo.

La Clare ci dice che la prima volta che ha visto “City of Bones” nella cabina di montaggio  di uno studio di Los Angeles è stato “bizzarro”: “Anche se nel film certe cose si svolgono in maniera diversa rispetto al libro, ci sono stati momenti in cui ho saltato, per dir così, perché un determinato oggetto di scena o una certa cosa era proprio come l’avevo immaginata.”

E cosa ci dice del bacio? Sa, quello che si scambiano Clary e Jace proprio prima di scoprire che la loro potrebbe accidentalmente essere una relazione alla Luke e Leila? “Vedi questo rapporto nascere tra i due personaggi, e poi alla fine della storia ti si fa questa rivelazione… nel film viene reso un po’ più chiaro che [la storia d’amore] è possibile.”

Durante quella prima visione, non tutto è stato perfetto: la Clare ci dice di aver fatto alcune “piccole” note, come quando si è resa conto che il personaggio di Isabelle (Jemima West) aveva trascorso l’intero film senza essere chiamato neppure una volta per nome. Ma, nel complesso, ha apprezzato quest’adattamento di Jessica Postigo, per la prima volta nei panni di sceneggiatrice, e Harald Zwart, il regista.

“Abbiamo fatto un sacco di lavoro sulla continuità – ho chiesto loro di tagliare cose che sarebbero poi entrate in contraddizione con i libri successivi,” ma c’è una cosa che l’autrice avrebbe voluto vedere inserita nel film: “Nei libri, le motociclette possono volare, ma loro non volevano moto volanti. Ne abbiamo discusso per un po’, indecisi se far capire o meno che potevano volare [ride].” »

Nuova cartolina su City of Heavenly Fire!

Cassandra Jean ha disegnato una nuova cartolina per City of Heavenly Fire (proprio come a suo tempo fece per Clockwork Princess).
Dal momento che presenta spoiler di CP2, abbiamo preferito caricarla qui sul sito, e non in pagina.

PS: per praticità abbiamo inserito nel post anche la prima cartolina, quella con Sebastian e Clary. :) La trovate in fondo alla pagina!

 

tumblr_mwtul1eQbA1qck31zo1_500

 

 

Cassandra Jean ha detto del disegno: « Sto lavorando alle cartoline per City of Heavenly Fire per Cassandra Clare.
Ho disegnato questa scena e pensato: “Tecnicamente, anche questo è Heronstairs”. E poi mi sono rattristata da sola.
Perché è triste. »
Noi admin concordiamo maledettamente con Cassandra Jean: è tristissima. :( Voi?

 

tumblr_mw7ubrMsAB1r3oy4vo1_500

City of Heavenly Fire avra’ “il piu’ triste degli happy ending”!

A detta dell’assistente di Cassie, che ha da poco terminato la lettura di City of Heavenly Fire, il finale della saga è “il più triste degli happy ending”.

 

Questo il messaggio preciso pubblicato dalla Clare su Twitter: « La mia assistente ha appena finito di leggere CoHF. Del libro ha detto: “Ha il più triste dei lieto fine”. »

 

SadHappyEnding2

 

Vi ricordiamo che la pubblicazione di City of Heavenly Fire è prevista per il 27 maggio 2014 (in America. In Italia non abbiamo ancora date orientative).

Che ne pensate? Quanto siete preoccupati per questa “notizia”?

E! Online ha inserito Clary tra le cinque eroine piu’ fiere dei franchise!

Il titolo dell’articolo pubblicato da E! Online è: “Hunger Games, Twilight o The Mortal Instruments: quale franchise ha l’eroina più agguerrita”?
Non si tratta quindi di una vera e propria classifica ;), ma fa comunque piacere vedere la nostra Clarissa in compagnia di altre eroine come Katniss (The Hunger Games) e Hermione (Harry Potter).
(In lista, per chi se lo stesse chiedendo, troviamo anche Bella e Tris, protagoniste, rispettivamente, della famosissima saga di Twilight e di Divergent, al cinema il prossimo anno.)

 

 

Questo il trafiletto dedicato a Clary:

« Clary Fray, The Mostal Instruments (Lily Collins)

Punti di forza: La Shadowhunter è in grado di vedere mostri invisibili per gli esseri umani – il che torna d’aiuto quando questi esseri cercano di uccidere lei e le persone che ama. Possiede anche l’abilità di creare nuove rune, grazie alla quantità di sangue d’angelo extra che le scorre nelle vene.

Debolezze: A volte Clary sa rivelarsi abbastanza cocciuta. Non molto tempo dopo la scomparsa di sua madre, scopre che suo padre, il Valentine Morgenstern di Jonathan Rhys Meyers, ha in passato fatto esperimenti sui Nascosti e sui demoni, trasformandosi in uno degli uomini più pericolosi che lei abbia mai incontrato. Per un po’ di tempo, Clary ha persino creduto che il suo ragazzo, il Jace Lightwood di Jamie Campbell Bower, potesse essere suo fratello biologico. Parlando di viaggi mentali! »

 

 

Le domande con cui si conclude l’articolo di E! Online sono le seguenti (e, se vi va, fateci sapere le vostre risposte!): « In un uno scontro all’ultimo sangue alla Hunger Games, quale eroina trionferebbe? Chi sarebbe uccisa per prima? Chi non è stata (ma avrebbe dovuto essere) presa in considerazione? »

 

Nuovo snippet grafico da City of Heavenly Fire!

Cassandra Jean ha pubblicato un paio di tavole basate sullo snippet rilasciato ieri da Cassie (QUI per la traduzione). A riguardo ha detto:  « Snippet da City of Heavenly Fire.
Cassandra Clare mi ha mandato questa scena perché la leggessi. E l’ho letta. E poi ho pianto. E a quel punto sono tornata da Cassie e l’ho supplicata di darmi il permesso di trasformare parte della scena in fumetto, e lei mi ha detto di sì! Così l’ho fatto.
Non posso dire nulla di più su questa scena, ma sappiate che è gloriosa! »

 

 

tumblr_mwmiw3ElQa1qck31zo1_1280

« Entra. »

 

tumblr_mwmiw3ElQa1qck31zo2_1280

« ? »
« Dov’è Fratello Zaccaria? »
« Sono qui. »

 

tumblr_mwmiw3ElQa1qck31zo3_1280

« Jace Herondale. »
« E ancora una volta è un Herondale la fonte della mia salvezza. Avrei dovuto aspettarmelo. »

Nuovo snippet da City of Heavenly Fire!

Cassie ha pubblicato un nuovo, piccolo snippet da City of Heavenly Fire. Dal momento che sono presenti lievi spoiler da CP2, sconsigliamo la lettura a quanti non hanno ancora terminato o cominciato La Principessa.

 

 

« Un parabatai. Proprio come lui. E Jace sapeva anche cosa stava a significare quella runa sbiadita: l’altra metà di quel parabatai era morta. Provò un moto di compassione per Fratello Zaccaria, immaginandosi senza Alec, con quella sola runa sbiadita a ricordargli che un tempo era stato legato a una persona che conosceva tutto il meglio e il peggio della sua anima. »

Traduzione: “SPOILER SU CP2: domande e risposte”

Continua la nostra traduzione dei vari post della Clare dedicati a Clockwork Princess. Anche questa volta la domanda posta a Cassie (anzi: le domande) riguarda il triangolo amoroso, e la conclusione del libro.

Se vi siete persi i post tradotti in precedenza, potete trovarli QUI.

 

 

 

 

Sull’amore e i triangoli amorosi. Di nuovo. Questa volta è incluso anche un disegno di Cassandra Jean. Inoltre, vorrei ricordarvi che le domande a cui sto rispondendo provengono da vecchi messaggi, dalla mia cartella delle bozze; al momento non c’è la possibilità di inviarmi domande, né leggo le lettere dei fan. Se avete bisogno, però, potete sempre mandarmi un’e-mail!

Ehi, Cassie, ieri ho finito di leggere Clockwork Princess, e da quel momento non ho smesso di pensarci. Credo di essere in un qualche stato di shock. Ho amato il libro, assolutamente. L’ho trovato così emozionante e divertente che non ho smesso di piangere per tutto il tempo, sia lacrime di felicità che di tristezza. Ma dopo aver letto il finale, mi sento un po’ in conflitto…
Vedi, ero ‘team’ Will, ma amavo anche Jem… come amico. E a un certo punto ho davvero desiderato che ci fossero due Tessa… Ma quello che sto cercando di dire è: non è che Tessa ha scelto di stare con Will perché Jem non era più disponibile? E lo so che i due hanno avuto una vita felice, e che lei gli è stata fedele e lo è ancora oggi e sente la mancanza di Will, ma quando Tessa ha detto di aver sempre amato Jem, per certi versi è come se non avesse incluso Will. Lei e Jem non hanno neppure pronunciato il suo nome. Ora, so che questa cosa è successa nel futuro e che Jem e Tessa non devono continuare a rivangare il passato… e so che hai scelto questo finale perché Tessa potesse passare una vita sia con l’uno che con l’altro… e che tutti e tre si amavano vicendevolmente, e tanto, ma sono ancora in conflitto. Alla fine del libro, mi è parso che Will venisse lasciato fuori.


Cassie, ho finito di leggere Clockwork Princess e, pur avendolo amato, e pur essendo felice che alla fine Jem e Tessa siano riusciti ad avere il loro lieto fine, sono stata male sapendo che Tessa ha sposato Will per primo. So che Jem non poteva sposare Tessa, ma a me, sin da L’Angelo, è sempre parso che fosse Jem quello che la amava davvero, quello che le dava una comprensione e un amore che nessun’altro era in grado di darle. Ho sempre creduto che ciò che Tessa provava per Will fosse passione fisica e infatuazione, e che i due non avessero la stessa connessione profonda che lei ha con Jem. Dal momento in cui lui le ha detto Mizpah, lì sulle scale, ho saputo che erano destinati a stare insieme, e dunque non so cosa provare riguardo tutto il tempo che lei ha trascorso con Will. Immagino di dover raccontare a me stessa che per tutto il tempo del suo matrimonio con Will Tessa ha pensato a Jem, e che in ultimo è finalmente riuscita a stare con lui. Tranne per il fatto che Jem un giorno morirà, e dunque Tessa non è riuscita a stare con nessuno, alla fine, e non so cosa sentire. Ho come la sensazione che sia Jem quello a cui è toccata la parte peggiore della faccenda.

Ho finito La Principessa la scorsa notte, e annacquato le pagine con le mie lacrime. Ho amato l’amicizia di Will e Jem, e anche la relazione di Jem e Tessa e Will e Tessa, e ho persino cominciato a farmi piacere Gabriel, anche se per certi versi desidero pure che qualcuno lo picchi. Immagino che ciò che voglio davvero dire è: anche se capisco che la conclusione del libro l’hai scelta per essere giusta, non credi che ci sia, in realtà, un solo vero amore per ognuno? Che ci sarà sempre una persona che ami più di un’altra? E so che hai detto che Will sarebbe felice, se potesse guardare Jem e Tessa insieme alla fine del libro, ma non riesco a evitare di pensare che ci starebbe male. Jace non soffrirebbe se, dopo la sua morte, Clary si mettesse con Simon?

Whooszle. (Non sono neppure sicura che questo suono possa essere prodotto dagli esseri umani.) Ho messo queste domande a mo’ di esempi delle differenti e totalmente opposte reazioni che possono avere i lettori a uno stesso libro. È interessante, per certi versi.
Alcune volte ho parlato della loro struttura, altre del fatto che era già previsto, altre volte ancora ho spiegato la natura dell’amore e dei triangoli amorosi nei libri; questa volta voglio fare un post di natura puramente personale. Credo che esista un solo vero amore per ognuno? No. Penso che tu sia nel giusto se vuoi vederla così, perché se tutti avessimo la stessa opinione il mondo sarebbe un posto davvero noioso. Ma credo che questo sia un mito, e non un semplice mito, ma uno potenzialmente distruttivo. (Aspetta di leggere Vampiri, Scones ed Edmund Herondale…)
Dunque, racconterò due storie personali. Una è quella di mia madre. Scusami, mamma. I miei genitori sono divorziati. Hanno passato insieme venticinque anni. Mia madre si è risposata con un uomo che conosceva già prima. Il mio patrigno. Amo il mio patrigno. Luke è in parte basato su di lui. È un uomo stupendo, e mia madre è stata felice, con lui al suo fianco. Era felice anche insieme a papà.
Quindi dimmi. Quale dei due ha amato di meno, mia mamma? A quale dei due è capitata la parte peggiore della situazione? A quale dei due è capitato un amore non all’altezza dell’altro? Mia madre è ora sposata con un uomo che ama meno di quanto amava mio padre, una specie di amore secondario e inferiore, anche se probabilmente passerà il resto della sua vita al suo fianco? Oppure era papà quello che mamma ha amato di meno? L’uomo con cui è stata venticinque anni, da cui ha avuto dei figli, con cui ha passato una vita; è lui quello che non amava sul serio? Mio padre?
È ovvio che io preferisco credere in ciò che credo: e cioè che li ha amati entrambi allo stesso modo, e che i due erano quelli giusti per lei in parti diverse della sua vita. Altro sull’argomento in arrivo.
Seconda storia, su una donna dell’età di mia madre. Anche lei è divorziata, e dopo il divorzio ha incontrato un uomo meraviglioso di lui si è innamorata; chiamiamolo D. E poi D. è morto. E, proprio come Jem, l’ha supplicata in punto di morte di non lasciare che la sua scomparsa le impedisse di ritrovare l’amore. Conosco i suoi figli e so che per buona parte della loro vita sono stati amaramente tristi vedendo la madre così sola. So che hanno odiato vederla così. E so che l’uomo che amava avrebbe ugualmente odiato questa situazione. So che questa storia rende tristi i suoi amici. E so che anche lei è triste. Se si escludono i suoi figli, questa donna non riesce a trovare altro scopo nella vita oltre al desiderio di morire, un giorno, in modo da poter stare con D.
Come scrittori, noi tutti abbiamo i nostri valori personali. Scriviamo di ciò in cui crediamo, di ciò che troviamo importante, e di ciò che conosciamo. Amo i racconti in cui le persone si trovano, e nessun’altro sarà in grado di trovarle allo stesso modo dell’altra persona. Amo l’idea delle anime gemelle. Penso che TID sia una storia sulle anime gemelle – che Will, Jem e Tessa siano l’uno l’anima gemella dell’altro.
Per me però è anche importante scrivere che le persone possono guarire, possono rigenerarsi, possono amare di nuovo, e che anche se questo amore è diverso, diverso non significa inferiore. È una delle cose fondamentali delle Bane Chronicles – il fatto che Magnus possa innamorarsi, e perdere l’amore, e poi vada avanti, sempre con ottimismo e cuore aperto. È una delle cose che lo rende meraviglioso. E non penso che questo modo di fare di Magnus renda meno importante qualche suo amore, perché Magnus, proprio come Tessa, è immortale, e, citando le sue parole, non c’è lieto fine per quelli che vivono per sempre.
Credo che ognuno di noi abbia bisogno di amore. Penso che ne abbiamo bisogno come se fosse acqua o cibo o aria. Ed è questa la ragione per cui dubito che Will soffrirebbe, vedendo Tessa e Jem trovarsi di nuovo nell’epilogo de La Principessa. Credo che la cosa lo irriti tanto quanto lo irrita il pensiero che Tessa, pur essendo lui morto e quindi incapace di fare queste cose, possa ancora bere, mangiare e respirare.
Jace soffrirebbe, se, dopo essere morto, Clary si mettesse con Simon? Beh, dobbiamo parlarne in maniera totalmente teorica, perché in quel caso Jace sarebbe morto. Ipotizzando che pure da morto sia consapevole di ciò che succede, però, credo dipenderebbe. Jace è un adolescente. Non prova per Simon un amore profondo, come se fosse la preziosa metà della sua anima. Gli piace in maniera normale. :) E in un caso del genere Jace non potrebbe vedere le cose dal punto di vista di Will, che ha vissuto un’esistenza intera. Quindi sì, Jace sarebbe geloso, e forse soffrirebbe sapendo di aver perso la possibilità di vivere una lunga esistenza. Will ha avuto una vita. Anche se a me piace pensare che Jace, non essendo una brutta persona, vorrebbe ancora per Clary la felicità, sebbene questo renda una parte di lui triste (e probabilmente confusa, perché, ehi, che fine ha fatto Izzy?).
Inoltre, Clary non è immortale. Non che io non pensi che per lei sarebbe perfettamente okay trovare di nuovo l’amore dopo la morte di Jace, ma Will non è un idiota. Sapeva perfettamente che sposando Tessa stava sposando una persona che sarebbe vissuta migliaia di anni più di lui. Non si aspettava certo che lei avrebbe trascorso quelle migliaia di anni senza amore. Quindi, dal mio punto di vista, è forse Will quello a cui è capitata la cosa peggiore? No, non penso. Ha avuto una vita bellissima. Ottant’anni dopo la sua morte sua moglie si è messa col suo migliore amico. Quindi forse penso che Will abbia avuto al suo fianco una persona che non lo amava completamente o come si deve? No, non penso. Tessa l’ha amato di un amore epico, travolgente, un tipo di amore che difficilmente riesci a trovare. Credo forse che sia Jem quello a cui è capitata la parte peggiore? No, non penso, sapendo ciò che so del suo futuro. Ritengo forse che sia lui quello che ha accanto una persona che non lo ama completamente o come si deve? No, non penso. Anche in questo caso, Tessa lo ama di un amore epico, travolgente, un tipo di amore che difficilmente riesci a trovare. Penso che una delle cose che Will ama di Tessa sia il fatto che lei ami Jem, e parte di ciò che Jem ama di Tessa sia il fatto che lei ami Will.
Se a qualcuno è capitata una parte peggiore, quella persona è Tessa. Un giorno Jem potrà riunirsi a Will dall’alta parte, dove Will lo sta aspettando vicino al fiume, e quel giorno loro due si riuniranno. Ma quando Tessa li avrà persi entrambi, se ne saranno andati tutti e due dal suo per sempre.

quando Tessa ha detto di aver sempre amato Jem, per certi versi è come se non avesse incluso Will. Lei e Jem non hanno neppure pronunciato il suo nome.

? Da CP2: “Mi hai chiesto se ho mai amato qualcuno a parte Will,” disse [Tessa]. “E la risposta è sì. Ti ho sempre amato. L’ho sempre fatto, e lo farò per sempre.”

Il nome di Will è presente nella stessa frase in cui Tessa dichiara il suo amore a Jem. Will è presente come ricordo (nello stesso modo in cui Jem è presente come musica di violino quando Will si dichiara a Tessa) – e forse è questo il punto importante, il fatto che lui sia un ricordo e non una presenza viva. È stato cenere per ottant’anni. Se ami Will, questa cosa fa male. Fa male a Jem e a Tessa. Ne ho parlato di più in un altro post, ma ho sempre detto che l’epilogo è agrodolce, e il fatto che Will sia morto, morto per sempre, è la parte agro. Jem e Tessa, infatti, continuano a rivangare il passato, ma questo non cambia il fatto che Will non ci sia più e che questo è l’inizio della loro vita insieme. Will e Tessa hanno avuto la loro vita insieme. Ora è arrivato il turno di Jem e Tessa, e, sebbene entrambi amino Will, non è un problema che si bacino, che pensino l’uno all’altro. Se entrambi stessero pensando a Will, sarebbe la storia di come tutti e due erano innamorati di lui; potrebbe essere un racconto molto interessante, ma non è questa la storia che stavo raccontando. :)
Non credo che Tessa pensi a Will come a un amore inferiore e imperfetto, perché, come dice nel libro quando pensa al suo amore per Jem, “ci sarà sempre una piccola parte del suo cuore che apparterrà [all’altro ragazzo].” Ci sarà sempre una parte di Will che apparterrà a Jem. Ci sarà sempre una parte del cuore di Jem che apparterrà a Will. Will e Jem condividono cose che Tessa non può condividere. Will sa che c’è una piccola parte del cuore di Tessa che appartiene a Jem, e la ama anche di più per questo, e si sente amato anche di più per questa ragione. Tessa ama Jem così come lui ama lei, e questa comunanza li unisce. Il Will nella mia testa, quello che esiste mentre scrivo, non starebbe mai male sapendo che ottant’anni dopo essere diventato ossa e cenere la persona che amava di più al mondo ha trovato la felicità insieme all’altra persone che amava di più al mondo. Will ha passato un sacco di tempo ad allontanare le persone e negarsi la possibilità di essere amato. Sa quanto questo faccia avvizzire l’anima. Non proverebbe mai rabbia nei confronti di Tessa per una cosa simile, né sarebbe geloso o sentirebbe amarezza. (Questo in un mondo in cui Will anche da morto può avere un’opinione: non è un fantasma, è andato avanti, quindi stiamo parlando in via teoricamente teorica.) L’amore di Jem per Will ha permesso a Will di mantenere la sua umanità durante gli anni della formazione. Se provasse amarezza o gelosia o fastidio guardando Jem e Tessa (sapendo, come sa, quanti anni Jem ha passato nell’ombra, mentre Will e Tessa stavano insieme), a me parrebbe (a me: è un parere personale, non una direttiva!) aver perso tutta quell’umanità che aveva in precedenza mantenuto, in un modo capace di rattristarmi.
Se il Will che immagini leggendo è diverso, va bene. Non devi essere d’accordo con me. Ti sto solo dando la mia opinione su Will, il Will che vive nella mia testa mentre scrivo. Il Will di cui sto ora scrivendo con Sarah in L’Erede di Mezzanotte.
Nello stesso modo, il mio Jem, quello nella mia testa, che esiste per me mentre scrivo, non ce l’ha con Tessa e Will per gli anni che hanno vissuto insieme, ed è felice per loro, è felice che siano potuti essere felici – è diventato un Fratello Silente per salvarli, e ha rinunciato a ogni suo diritto su Tessa, diritto che lei avrebbe altrimenti onorato, in modo che i due potessero vivere insieme. E se Will avesse potuto fare un qualsiasi sacrificio per donare a Jem e a Tessa una vita insieme, l’avrebbe fatto, proprio come Jem. Perché a mio parere Will non è una persona peggiore di Jem – ritengo che siano entrambi eccezionali.
La Clockwork Series non ha decisamente la normale struttura di una storia d’amore. E accetto che ci siano lettori che amano il “vissero felici e contenti”, e l’idea che ci sia un solo vero amore e che si possa essere fedeli a quell’amore per l’eternità, e questo va bene. E se pensi che possa esserci, nella tua vita, un solo amore, un amore che è MEGLIO di ogni altro amore, okay. Portiamo i nostri valori e ciò in cui crediamo nei libri che leggiamo. E portiamo i nostri valori e ciò in cui crediamo anche nei libri che scriviamo. Ho scritto TID in parte per tutti quei ragazzi coi genitori divorziati, che amano anche i loro patrigni/matrigne, che hanno bisogno di credere che il Solo Vero Amore narrativo non è l’unica opzione narrativa. Che una parte della bellezza del cuore umano è la sua capacità di rigenerarsi. Che se ami davvero qualcuno, ciò che vuoi più di ogni altra cosa è la sua felicità, perché, per me, quella non è solo la parte migliore dell’amore; è la parte migliore di ogni individuo.
E sulla scia della parte migliore di ogni individuo, la scena in cui Tessa e Will presentano a Jem il suo omonimo, il loro bambino; ovviamente il disegno è di Cassandra Jean, signora dei sentimenti.

E Jem suonò alla nascita del loro primo figlio, e svolse la cerimonia di protezione sul bambino nella Città Silente. Will non avrebbe permesso a nessun’altro fratello di eseguirla. E Jem risuonò anche nel modo in cui si nascose il viso coperto dalle cicatrici tra le mani, voltandosi, dopo aver scoperto che il nome del bambino era James.

 

tumblr_inline_mlslnherxP1qz4rgp

 

Ho un ultimo post sui triangoli amorosi, che è praticamente sulla sua struttura e prefigurazione, e poi avrò finito! La guarigione continuerà senza di me! Whooszle!

Gallery: Jamie Campbell Bower per SID Magazine!

Alla fine siamo riuscite a trovare le foto che compongono il servizio che Jamie ha fatto per una rivista semestrale, SID Magazine (potete comprarla X o X).
Dovrebbero esserci altri scatti, ma per il momento siamo riuscite a mettere le mani solo su questi (fonte di due delle quattro foto: X. Le altre provengono dalla pagina della rivista). Se dovessero spuntare fuori gli eventuali altri, o una possibile intervista, pubblicheremo ovviamente qui sul sito! :)

 

1 2 3 4