Clockwork Princess – Recensione di Nimue

[ATTENZIONE SPOILER]

Alla fine la ruota conclude il suo giro e una delle più emozionanti saghe che abbia mai letto finisce. Ho perso il conto di quanti mesi ho sognato di tener stretto Clockwork Princess tra le mie mani, ma confesso che quando finalmente ho potuto farlo ho provato un senso di grande smarrimento. La Clare ha creato un mondo tanto interessante e avvincente, una storia tanto straordinaria (forse migliore di quella di TMI) e dei personaggi così grandiosi che sapere di dover mettere un punto definitivo alla storia di Tessa, Jem e Will è stato uno strazio. Che dire: questo è stato il MIO libro. Nel senso che l’ho sentito mio completamente, nel profondo dell’anima, e ho sofferto immensamente (ho pianto praticamente per l’80% del tempo), ho avuto paura di ciò che sarebbe successo, ho provato una marea incontrollata di emozioni insieme: dolore, rabbia, sfiducia, speranza, infine gioia. Clockwork Princess ha tutto quello che fa di una storia la storia propria del lettore, perché è come se esso vivesse le avventure dei personaggi insieme a loro. Non negherò che sono state molte le parti in cui ho profondamente dissentito con il pensiero della Clare, perché forse avrei sviluppato la storia in altro modo, ma Cassandra, alla fine dei conti, si è dimostrata il talento che è, ed è riuscita a stupirmi quando avevo perso la fiducia (vedi l’epilogo, un misto di tristezza e felicità, morte e amore, perdita e speranza). Sì, perché nonostante tutto, in 2 pagine questa scrittrice può sconvolgere una trama in modo pazzesco, regalando l’emozione di un’originalità assoluta. Splendido, davvero, e dal punto di vista stilistico migliore di tutti quelli che lo hanno preceduto. Alcune scene sono poesia allo stato puro, tanto che perfino semplici descrizioni di paesaggi riescono a far piangere.
Sarà il mio cuore a parlare, ma credo che questa saga sia resa un gioiello dai personaggi migliori che la Clare abbia mai creato: James, Will e anche Tessa, che mi ritrovo ad amare nonostante i nostri pensieri siano spesso in disaccordo. E’ incredibile vedere come Cassie li accompagni in una crescita interiore, tanto che apparentemente, alla fine del libro, sembrano altre persone. E invece no, Jem rimane il mio personaggio preferito nella mia storia di lettrice, Will rimane Will, Tessa rimane Tessa, ma allo stesso tempo guadagnano tutti una sagezza che li porta a diventare persone ancor più speciali, più equilibrate, più coscienti di cosa vuol dire soffrire e amare. Per non parlare di tutti gli altri personaggi secondari che creano il contorno perfetto e indispensabile a una storia come questa. Come ha detto una mia saggia amica nella sua recensione, questo è “il libro delle donne che scelgono di seguire il cuore e il loro destino”, di Lottie, Cecily, Sophie e Tessa che dimostrano di essere il sesso forte, che insegnano a farsi valere. E’ anche la storia che ci dice che più forte di qualunque altra medicina, per il raggiungimento della salvezza, è il legame sincero e indelebile che ci unisce a qualcuno a cui teniamo, un legame da cui prendere l’energia per combattere, combattere e vivere fino alla fine, fino a quando non si è sicuri di potersene andare in pace. Zhi Yin, l’affinità elettiva, la comprensione dei sentimenti di chi amiamo. Perché questo è Clockwork Princess, la storia di una ruota che gira intorno a due anime in un solo corpo, più che di una ragazza dal cuore diviso in due. Il rapporto tra Will e Jem, quindi, mi resterà sempre nell’anima.

L’unica cosa che rimprovero alla Clare, forse, è di aver lasciato dall’inizio fino alla prima parte dell’epilogo un alone di malinconia, soprattutto nel destino dei due parabatai, il cui amore è il vero, indiscutibile protagonista della saga. Io li avrei fatti finire insieme nel bene e nel male, ma purtroppo la decisione spettava a Cassie. Mi consola sapere che, essendo il finale piuttosto aperto, Will e Jem si rincontreranno dopo la morte di Jem e che niente li dividerà.

Questo capitolo conclusivo ha rispettato a pieno le mie aspettative, e leggerlo con il supporto delle mie dolci Rò, Yume e Liz è stato ancora più emozionante. C’è stato un momento in cui non ho bruciato CP2 solo grazie alla loro promessa che il finale mi avrebbe stupito, seppur con una certa sofferenza. Quindi grazie a Cassie per questa bellissima avventura, ma grazie anche a Willa, Tess e Magnus! Parlavamo di affinità elettive, prima, vero? Zhi Yin. Leggere un libro così carico di passioni in compagnia rende tutto più speciale.

Nimue efp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...